17/01/2006 - “TUBONE” – INDISPENSABILE UN DIBATTITO CITTADINO SULLO STUDIO DI FATTIBILITA’.  

SLITTAMENTO DELL’APPROVAZIONE DEL PIANO STRUTTURALE?

«Ieri è’ stato assegnato dal Comune l’incarico per lo studio di fattibilità della Circonvallazione Nord, detta anche ‘Tubone’, ma è indispensabile prevedere un dibattito cittadino partecipato sull’opera alla consegna del lavoro, dal prossimo maggio». E’ quanto ha affermato Leonardo Sgatti, presidente di Legambiente Firenze, commentando la scelta del Comune del vincitore del bando europeo di selezione dei progettisti, il raggruppamento temporaneo PRO ITER. Il bando europeo per lo studio di fattibilità prevede 120 giorni per la consegna del lavoro dalla data di stipula del contratto, che avverrà presumibilmente nei prossimi giorni. Inoltre, la Direzione Urbanistica del Comune ha assegnato il 27 giugno scorso un primo incarico all’Università di Firenze, al Dipartimento Scienze della Terra, per realizzare entro dicembre uno studio geologico sulla circonvallazione nord.

«A breve sarà possibile conoscere gli esiti dello studio geologico prodotto dall’Università – ha continuato Sgatti – ma per vedere lo studio di fattibilità dovremo attendere maggio e solo allora si potrà aprire il dibattito nel Consiglio Comunale e un percorso partecipato dai cittadini sul progetto urbanistico-infrastrutturale più rilevante del Piano Strutturale. Rimangono i dubbi sui tempi di consegna dello studio di fattibilità – ha concluso Sgatti – e sull’inserimento dei dati conseguiti nel Piano Strutturale da dibattere in Consiglio Comunale senza che vi siano garanzie che il responso di questo studio venga precedentemente dibattuto pubblicamente».

Per info: Leonardo Sgatti, presidente di Legambiente Firenze cell. 339.3265014

Torna ai comunicati stampa