28/03/2006 - LEGAMBIENTE A TERRA FUTURA - INIZIATIVE: DAL 31 MARZO AL 2 APRILE A FIRENZE ‘TERRA FUTURA’  

LEGAMBIENTE:

“ALLA FORTEZZA DA BASSO PORTEREMO LA NOSTRA RICETTA ENERGETICA:

RINNOVABILI ED EFFICIENZA

CONTRO COMBUSTIBILI FOSSILI E PREZZI ALLE STELLE DI PETROLIO E GAS”

“Efficienza energetica e fonti rinnovabili. Partiremo da qui per il nuovo appuntamento alla Fortezza da Basso”. Lo ha annunciato oggi a Firenze Maurizio Gubbiotti, coordinatore della segreteria nazionale, nel corso della conferenza stampa di presentazione della 3ª edizione di Terra Futura, la mostra-convegno internazionale delle buone pratiche di sostenibilità.

“Questo appuntamento è molto importante, – continua Gubbiotti - perché incentrato ancora una volta su contenuti fondamentali per la costruzione della pace nel mondo attraverso le tante buone pratiche di altrocommercio, altromercato, altraagricoltura che nel mondo esistono e chiedono di essere promosse e rafforzate”.

Inoltre quest’anno Terra Futura ha scelto il tema dell’energia: “e quindi, – spiega il coordinatore della segreteria nazionale di Legambiente - anche del legame stretto che esiste tra crisi ambientale, povertà e sofferenze nel mondo, temi centrali delle giornate alla Fortezza da Basso. Tanto più che quest’anno è il ventennale della tragedia di Chernobyl, del 26 aprile 1986. Una data particolarmente sentita da ogni ambientalista ma che nel ricordarla grida a tutti la necessità di un radicale ripensamento del modello economico ed energetico irresponsabile e insostenibile cardini della globalizzazione che non vogliamo”.

Un luogo importante quindi per incontrarsi, confrontarsi discutere e contaminarsi, che secondo Legambiente è indispensabile per costruire pezzi di quel mondo diverso e possibile segnato da un agire collettivo improntato sempre più alla solidarietà internazionale, alla cooperazione con i popoli più deboli e all’interdipendenza feconda con le altre culture.

“La nostra associazione – conclude Maurizio Gubbiotti - sarà presente con un numero di iniziative molto ampio che vanno dal tema della pace a quello dell’energia, dall’innovazione tecnologica alla chimica verde, passando per la responsabilità sociale dell’impresa”.

L’Ufficio stampa
06 86268399 – 80 - 55
055-6810330

Torna ai comunicati stampa