03/04/2006 - DELEGA AMBIENTALE: CIAMPI HA FIRMATO 

DOPO L'APPELLO DI LEGAMBIENTE NAZIONALE ALLE REGIONI D'ITALIA

LEGAMBIENTE TOSCANA :

“LA REGIONE TOSCANA, FACCIA IMMEDIATAMENTE RICORSO”

“L’autorevole intervento del presidente della Repubblica Ciampi ha sottolineato con forza le troppe incongruenze e i troppi limiti di una legge che, secondo noi, non solo non difende e valorizza l’ambiente, ma finisce addirittura col renderlo più vulnerabile. Il fatto che oggi sia arrivata la firma al decreto legislativo in campo ambientale non toglie nulla alla serietà e gravità di quel richiamo e di quella richiesta di chiarimenti che il Quirinale aveva indirizzato al governo pochi giorni fa”.

Piero Baronti, presidente di Legambiente Toscana in accordo con la linea della direzione nazionale, dopo che stamane l’associazione ha avuto conferma dell’apposizione della firma presidenziale al testo unico sull’ambiente, rilancia la necessità di rimettere mano al testo varato dal ministro Matteoli e dal governo Berlusconi. “La Toscana, la Regione che ospita Terra Futura, dovrebbe mostare alle altre regioni italiane, l'audacia e la forza di combattere la prepotenza e l' incompetenza che guidano l'atteggiamento del Governo Berlusconi – continua Baronti - La Regione dovrebbe puntare al ricorso alla Corte Costituzionale contro il provvedimento del Ministero dell’ambiente. Legambiente sicuramente appoggerà questa iniziativa, così come – fin d’ora – promette il massimo impegno affinché il prossimo esecutivo riscriva le norme più contestate”.

L’Ufficio stampa
349.2588489

Torna ai comunicati stampa