21/05/2006 - 65,000 RISCOPRONO LA PICCOLA GRANDE TOSCANA  

165 COMUNI TOSCANI IN FESTA: ECCO I MIGLIORI
FRAGAI "SERVE SBLOCCARE LA LEGGE REALACCI SUL RILANCIO DEI PICCOLI COMUNI"

Grande successo d'affluenza per la terza edizione della festa de piccoli comuni promossa da Legambiente in collaborazione con Enel e Regione Toscana . Sono stati infatti, tantissime le persone che durante questo wek-end di maggio hanno voluto tuffarsi alla scoperta dei saperi e dei sapori dei comuni al di sotto dei 10.000 abitanti. Grandi e piccini hanno passeggiato per le stradellle dei borghi medioevali assaggiando prodotti tipici, ammirando prodotti dell'artigianato locale, oppure hanno scelto percorsi trekking alla scoperte delle campagne e dell colline toscane.Solo in Toscana si stima siano state 65,000 le persone che hanno partecipato alle tante e varie iniziative organizzate nei 165 piccoli comuni toscani aderenti.

Tra le iniziative di Piccola Grande Italia quest’anno vincono per aver avuto la maggiore affluenza di gente: la Maggiolata lucignanese a Lucignano, Mangiarte a Castelfranco di Sopra (Ar), la Magnalonga a Casole d’Elsa, le feste di Castel Nuovo vVal di Cecina (Pi) e Bagnone in Lunigiana (Ms)

“ La Toscana ha una legislazione favorevole alla rivalutazione dei piccoli comuni che sono una grande risorsa e svolgono un importante ruolo di presidio ambientale,, basti pensare che in toscana il 50% del territorio è collinare. – ha dichiarato Agostino Fragai assessore con delega ai Piccoli comuni della Regione Toscana intervenendo stamani alla festa di Palazzuolo sul Senio (Fi) – la Regione lavorerà per aggiustare la legge regionale sui piccoli comuni ma auspichiamo che il nuovo governo centrale faccia altrettanto, sbloccando l’approvazione della Realacci-Bocchino, necessaria per mantenere quei presidi sanitari, postali, e scolastici messi duramente in pericolo dallo spopolamento dei piccoli centri e dai tagli ai trasferimenti comunali operati dal governo Berlusconi. -

l' ufficio stampa 3492588489

Torna ai comunicati stampa