05/07/2006 - IN VACANZA RISPETTANDO L’AMBIENTE 

LA RETE DELLE STRUTTURE RICETTIVE ECOLABEL IN TOSCANA PARTE DA PALAZZUOLO SUL SENIO NELLA NOSTRA REGIONE SONO 47 LE STRUTTURE CERTIFICATE

Praticano la raccolta differenziata, servono bevande in bicchieri di vetro, utilizzano lampade a basso consumo energetico, collaborano alla pulizia del territorio circostanze, servono prodotti tipici e biologici, incentivano il trasporto a basso impatto noleggiando biciclette, contengono l’inquinamento acustico rispettano gli orari di silenzio dettati dalla norma comunale, promuovono gli eventi culturali e ambientali del territorio. Sono gli alberghi, i ristoranti i bed & breakfast, gli ostelli e i campeggi che hanno ricevuto la certificazione Ecolabel di Legambiente. Solo in Toscana sono 47 le strutture certificate di cui 35 hotel, 1 camping, 6 agriturismi e rifugi, 3 ristoranti e 2 bed & breakfast, per un totale di 3.868 posti letto.

Dal 1997 l'etichetta ecologica (Ecolabel) "Consigliato per l'impegno in difesa dell'ambiente" certifica la qualità ambientale che contraddistingue le strutture ricettive e turistiche che adottano misure per ridurre l'impatto delle proprie attività sull'ambiente e per promuovere il territorio in cui si trovano.

“Una struttura ricettiva e/o turistica Ecolabel – dichiara Luigi Rambelli, responsabile di Legambiente Turismo - si impegna a migliorare la propria gestione ambientale, riducendo i consumi critici, realizzando iniziative piccole ma efficaci, concordate ogni anno con i gruppi locali delle imprese aderenti. Importante è anche l’azione diretta a sensibilizzare i propri ospiti sull'obiettivo comune di migliorare la qualità della vacanza salvaguardando la qualità dell'ambiente. Queste azioni riguardano, - continua Rambelli - in particolare, la riduzione dei rifiuti con acquisti più mirati, la raccolta differenziata finalizzata al riciclaggio; il risparmio idrico ed energetico con un uso razionale delle risorse naturali; la sicurezza degli alimenti; la promozione della cucina del territorio e dei prodotti tipici locali; l’incentivazione del trasporto collettivo e della mobilità leggera; la riduzione dell’inquinamento acustico negli esercizi e la partecipazione ad iniziative analoghe nelle aree vicine; la promozione dei beni naturali e culturali; il coinvolgimento degli ospiti nella realizzazione dei comportamenti eco-sostenibili e la distribuzione di materiali che aiutano l’informazione e il controllo sulle misure concordate e la partecipazione dei turisti al monitoraggio e al controllo dell’effettiva realizzazione degli obiettivi di gestione ambientale assunti dall'esercizio e dalla località turistica ospitante. Legambiente Turismo ha realizzato diverse versioni del decalogo adeguato alle aree balneari, alle città d’arte, alle aree interne e di montagna, agli stabilimenti balneari e alle altre strutture turistiche” – conclude Rambelli

Le strutture ricettive e turistiche (alberghi, campeggi, agriturismi, B&B, Case di vacanza, Ostelli, Stabilimenti balneari e altre attività turistiche) aderenti al progetto Ecolabel di Legambiente sono 318 in Italia con circa 50.000 posti letto e una media di oltre 4.000.000 di presenze. Sono organizzate in progetti locali realizzati con la collaborazione di enti locali, associazioni di categoria e altri organismi di rappresentanza, e si trovano ad oggi in 10 regioni italiane (Abruzzo, Calabria, Campania, Emilia Romagna, Friuli Venezia Giulia, Lombardia, Marche, Toscana, Veneto, Umbria),

In Toscana strutture ricettive e turistiche Ecolabel si trovano nei comuni dell’Isola d’Elba di Campo nell’Elba, Capoliveri, Marciana, Marciana Marina, Porto Azzurro, Portoferraio, Rio nell’Elba. Nella provincia di Lucca a Lido di Camaiore, in quella di Arezzo a Poppi, nel Comune di Grosseto e nella provincia di Firenze a Palazzuolo sul Senio e Borgo San Lorenzo.

In occasione della presentazione del calendario stagionale delle iniziative del Comune di Palazzuolo sul Senio, avvenuta stamani nel corso di una conferenza stampa, Legambiente ha deciso di partire con la pubblicizzazione delle strutture turistiche Ecolabel in Toscana.

A Palazzuolo sono 9 le strutture certificate: 2 hotel, 1 enoteca-ristorante, due ristoranti, 1 agriturismo e 2 rifugi.

(Alleghiamo a questo comunicato la lista delle strutture e la convenzione stilata con Legambiente)

Legambiente Turismo partecipa inoltre, all’Associazione VISIT della quale detiene la presidenza. Si tratta di un network europeo che promuove le iniziative volontarie di sostenibilità nel turismo e riunisce le principali e più qualificate “ecolabel” d’Europa con oltre 1700 strutture ricettive di Austria, Belgio, Danimarca, Estonia, Finlandia, Francia, Germania, Gran Bretagna, Groenlandia, Islanda, Italia, Lettonia, Lussemburgo, Norvegia, Olanda, Svezia, Svizzera. L’Associazione VISIT ha origine da un progetto LIFE della UE, ha l’Organizzazione Mondiale del Turismo come osservatore, ha buone relazioni con HOTREC la Federazione Europea degli Hotel Ristoranti e caffè e da qualche settimana fa parte anche del Forum Mondiale del Turismo Sostenibile.

Tutte le informazione sulle strutture Ecolabel su www.legambienteturismo.it

L’ ufficio stampa
(Cell.349.2588489)

Torna ai comunicati stampa