08/08/2006 - LA STRADA EUROPEA DEI SAPORI 

FESTAMBIENTE
XVIII EDIZIONE DEL FESTIVAL INTERNAZIONALE DI ECOLOGIA

DAL 4 AL 15 AGOSTO

NASCE LA PRIMA STRADA EUROPEA DEI SAPORI
UN UNICO PERCORSO ENOGASTRONOMICO VIRTUALE CHE AVRA’ LE SUE TAPPE

IN ITALIA, FRANCIA, SPAGNA, IRLANDA, POLONIA, FINLANDIA

LA MAREMMA CAPITALE DELL’ENOGASTRONOMIA ITALIANA

PRIMO BANCO DI PROVA A FESTAMBIENTE CON IL

FESTIVAL INTERNAZIONALE DEI SAPORI
8-9-10 AGOSTO

DEGUSTAZIONI DI PRODOTTI TIPICI DALL’EUROPA

Un unico percorso di turismo enogastronomico virtuale che unisce 6 diverse regioni europee, è quello che nascerà dal progetto comunitario ADEP (Programma Interreg III C Sud) denominato Le strade dei sapori d’Europa. Il progetto è stato presentato stamani durante un incontro a Festambiente, il festival di ecologia e musica targato Legambiente in corso di svolgimento a Rispescia (dal 4 al 15 Agosto). Presenti all’incontro Angelo Gentili della Segreteria nazionale di Legambiente, Marco Visconti vicepresidente della Provincia di Grosseto e Valentina Mazzarelli del Dipartimento internazionale di Legambiente, insieme ad una delegazione dei paesi aderenti al progetto, composta da Michel Moreau della Regione Midi Pyrenees (Francia), Mr. Waldemar Achramowicz, maresciallo della Regione Kujasko Pomorskoie (Polonia), Billy Grace del Western Development tourism programme Regione BMW (Irlanda), Tedeusz Sosnowsk coordinamento Regionale Podkarpackie (Polonia).

Attraverso la produzione di materiale promozionale, pacchetti turistici, la partecipazione ad eventi comuni e la creazione di marchi di qualità, il progetto collegherà virtualmente le produzioni enogostronomiche tipiche di 6 regioni in rappresentanza di Italia, Francia, Spagna, Irlanda, Polonia e Finlandia, con l’obiettivo di rafforzare il sistema produttivo di qualità, legato alle identità territoriali, in vista della creazione delle Strade dei Sapori d’Europa. Finalità, quelle perseguite dal progetto ADEP, che la Comunità Europea ritiene strategiche al punto da avergli destinato un cospicuo finanziamento di circa 4.800.000 euro.

Rappresentante per la Toscana, la Maremma, il primo distretto rurale d’Europa, che si guadagna per questo il titolo di capitale dell’enogastronomia italiana, con la Provincia di Grosseto (partner e soggetto coordinatore) che per l’occasione divulgherà una brochure sugli itinerari enogastronomici europei.

Banco di prova del progetto ADEP, Festambiente. La manifestazione ospiterà infatti, il primo Festival internazionale dei Sapori. Nei giorni 8, 9 e 10 Agosto, presso un grande spazio espositivo allestito all’interno di Festambiente, si potranno degustare i prodotti tipici provenienti dalle 6 diverse regioni europee aderenti all’iniziativa.

“Festambiente quest’anno ospita un evento internazionale di grande importanza – dichiara Angelo Gentili della Segreteria nazionale di Legambiente – il primo Festival internazionale dei Sapori nato da un progetto comunitario interregionale. Le sei regioni dei rispettivi paesi partner partecipano alla creazione di un percorso virtuale dei sapori d’Europa mettendo in rete ciascuno le proprie tipicità, contribuendo a creare percorsi di educazione alimentare abbinati a pacchetti turistici. E non è un caso che sia la Toscana, con il distretto rurale della Maremma, a rappresentare le tipicità italiane. In questa zona infatti i soggetti e le istituzioni preposte hanno da tempo capito che puntare su un turismo che sceglie la qualità e le specificità territoriali, è la carta vincente.”

Dopo la tre giorni di lancio a FestAmbiente, per il progetto ADEP si profila un’altra importante vetrina al prossimo SALONE INTERNAZIONALE DEL GUSTO, in programma dal 26 al 30 ottobre al Lingotto Fiere di Torino.

L’ ufficio stampa di Festambiente (Cell.349.2588489)

Torna ai comunicati stampa