13/10/2006 - NOBEL PER LA PACE A MUHAMMAD YUNUS, L’INVENTORE DEL MICROCREDITO 

“Una bellissima notizia, un giusto riconoscimento a un protagonista di un modello di sviluppo efficace, nobile e rispettoso dell’uomo e dell’ambiente”.
Così Roberto Della Seta, presidente nazionale di Legambiente, accoglie la notizia che vede l’assegnazione del premio Nobel 2006 per la pace a Muhammad Yunus, bengalese, noto come “il banchiere dei poveri” per la sua attività di promozione del microcredito.

“Dietro il lavoro di questo uomo, – continua Della Seta – c’è il successo delle comunità, delle filiere corte, dei mercati locali.
Questo premio è importante anche perché rappresenta un chiaro messaggio per la Banca Mondiale, avendo confermato come i mercati locali e regionali, collegati alle esigenze ed alle istanze dei territori possano essere un importante volano per il consolidamento di una comunità soprattutto nelle periferie del mondo industrializzato”.


Torna ai comunicati stampa