25/10/2006 - MONTICCHIELLO: L'IMPRESA CHIEDE I DANNI 

Roma, 25 ottobre 2006

VAL D’ORCIA, L’IMPRESA CHE COSTRUISCE A MONTICCHIELLO
CHIEDE UN MILIONE DI DANNI A LEGAMBIENTE E AGLI ALTRI
CHE HANNO DENUNCIATO LO SCEMPIO

DELLA SETA: “TUTELARE IL PAESAGGIO E’ IL NOSTRO MESTIERE,
CONTINUEREMO ANCHE SE A QUALCUNO NON PIACE”


Un milione di euro per avere definito “ecomostro” le villette a schiera in costruzione a Monticchiello. E’ quanto chiede di risarcimento l’impresa costruttrice, che ha citato per danni, tra gli altri, anche il presidente nazionale di Legambiente Roberto Della Seta.
“Capisco – ha dichiarato Della Seta – che l’impresa non abbia gradito la nostra presa di posizione, e che avrebbe preferito proseguire senza troppo clamore nella costruzione dei quasi 100 nuovi appartamenti. Ma il mestiere di Legambiente è tutelare il paesaggio italiano come valore e anche come risorsa su cui costruire un futuro di sviluppo sostenibile e di benessere, e questo mestiere continuiamo a svolgerlo anche se a qualcuno non va bene”.
“Il caso di Monticchiello – ha detto ancora Della Seta – è un campanello d’allarme sul rischio che anche un territorio di grande pregio come la Val d’Orcia venga omologato a tanti, troppi lembi di Italia ingessata nel cemento. Per questo abbiamo scelto proprio Monticchiello per tenere sabato prossimo un convegno nazionale, che promuoviamo insieme alle altre associazioni ambientaliste e nel quale discuteremo con gli amministratori locali e regionali e con il Ministro dei Beni Culturali Francesco Rutelli dei modi più efficaci per valorizzare quel bene unico e irriproducibile rappresentato dal paesaggio storico italiano”.

SABATO A MONTICCHIELLO
CONVEGNO CON FRANCESCO RUTELLI
E CON L’ASSESSORE ALL’URBANISTICA DELLA REGIONE TOSCANA
RICCARDO CONTI

Sala del Granaio, Monticchiello (Pienza, SI)
sabato 28 ottobre ore 10 – 17:30
I lavori della giornata saranno introdotti da Alberto Asor Rosa e dai presidenti nazionali delle associazioni che promuovono l’iniziativa: Giulia Maria Mozzoni Crespi (Fai), Carlo Ripa di Meana (Italia Nostra), Roberto Della Seta (Legambiente), Fulco Pratesi (Wwf).
Partecipano: Vittorio Emiliani (Comitato per la Bellezza), Francesco Ferrante (capogruppo Ulivo commissione Ambiente Senato), Fabrizio Vigni (portavoce nazionale Sinistra Ecologista), Giovanni Losavio (presidente Corte di Cassazione), Mario Lolli Ghetti (soprintendente per Marche e Toscana), Marino Artusa (assessore Ambiente Regione Toscana), Fiorenza Brioni (sindaco di Mantova), Lucia Biagi (sindaco di Capalbio), Giorgio Pruccoli (sindaco di Verucchio), Fabio Roggiolani (consigliere regionale Toscana), Ezio Locatelli (deputato PRC), Nicola Caracciolo (Italia Nostra Toscana), Mauro Agnoletti (Università di Firenze), Vieri Quilici, (progettista Parco artistico, naturale, culturale val d’Orcia), Amerigo Restucci (Università di Venezia), Ornella De Zordo (Università di Firenze); Richard Rogers (Architetto), Rosario Villari (Storico), Edoardo Salzano (Urbanista), Vezio De Lucia (Urbanista), Gianni Mattioli (Movimento ecologista).

L’Ufficio Stampa
06.86268355-79-99

Torna ai comunicati stampa