20/02/2007 - UN DUE TRE…NO VERDE: BENTORNATO A FIRENZE CARO TRENO! 

E’ IN VIAGGIO LA DICIOTTESIMA EDIZIONE DEL TRENO VERDE.

RITORNA SULLE ROTAIE DELLA STAZIONE SANTA MARIA NOVELLA, PER IL SUO 18° COMPLEANNO, IL CONVOGLIO ECOLOGICO DI LEGAMBIENTE E TRENITALIA, IN DIFESA DELL’AMBIENTE E DELLA SALUTE DEI CITTADINI. Firenze – Anche quest’anno è di nuovo in viaggio, il Treno Verde di Legambiente e Trenitalia, il convoglio ecologico che ogni anno visita le nostre città analizzandone i livelli d’inquinamento atmosferico e acustico, grazie al laboratorio mobile dell’Istituto Sperimentale di RFI.
Più di 250 le città attraversate da Treno Verde con le sue carrozze mostra, più di un milione di visitatori, tra adulti e bambini, ospitati a bordo per un inedito viaggio nel mondo della sostenibilità e del risparmio energetico.
Non bisogna fare il biglietto per salire a bordo, ne ci sono posti a sedere.
E’ un treno originale con una missione speciale: il suo è un lavoro di sollecitazione, di informazione e di denuncia costante che ha portato e porta al raggiungimento di importanti risultati, quali l’approvazione della Legge Quadro sull’inquinamento acustico e il decreto legge sul benzene.
Il suo curriculum vanta più di 80.000 analisi in 250 città. Firenze è tra le tappe previste da questo percorso.
Dal 23 al 26 febbraio, il convoglio ecologico sosterà per ben 3 giorni sulle rotaie di Santa Maria Novella, tra carrozze adibite a mostra che, attraverso modellini e plastici interattivi, video, pannelli e giochi, affrontano i temi della mobilità sostenibile, dell’effetto serra, i mutamenti climatici, le fonti rinnovabili e il risparmio energetico; il tutto in una cornice globale che riguarda il delicato equilibrio dell’intero pianeta. Firenze non poteva, anche quest’anno, non essere sensibile a questa iniziativa e coinvolgerà infatti, classi di ragazzi di scuole primarie, secondarie e istituti superiori, con visite guidate nel mattino, lascerà aperto il treno, nel pomeriggio ai cittadini, in una fascia oraria che va dalle 9.00 alle 13 per le classi e dalle 16 alle19.00 per i visitatori con ingresso gratuito.
Sono circa 40, infatti le scuole tra primarie, secondarie e istituti superiori che hanno dato piene adesione nei giorni tra venerdì 23 e lunedì 26, che si scambieranno nel vivo della stazione mobile di monitoraggio e nella mostra itinerante che è simbolo dell’impegno di salvaguardia del sistema ecologico – ambientale del Paese.
Ma il Treno non finisce qui! Tante le iniziative all’interno della manifestazione, basti citare ad esempio il Laboratorio Mobile allestito presso la scuola Paolo Uccello in Via Fra’ Golubovich (zona Brozzi) il 24, 25, 26.
Il lavoro marcia anche fuori dalle rotaie.
Grazie al Laboratorio mobile di RFI era stato condotto, precedentemente, un monitoraggio, attraverso dei radielli posizionati in via Pistoiese, Via Martelli e altri percorsi misti, sui livelli dei principali inquinanti atmosferici.
Altro programma da non perdere è : il Trofeo Tartaruga, gara a cronometro di mobilità urbana, attraverso un motorino elettrico Vetrix, automobile a metano, autobus, treno, bici, si parte dalle Piagge alle ore 12.00 e si arriva al binario di Treno Verde.
Il viaggio inizierà con una inaugurazione il 23 febbraio alle ore 09.20 presso il binario 17 di S. Maria Novella in cui interverranno l’Onorevole Ermete Realacci ( Presidente commissione Ambiente e Territorio Camera dei Deputati), l’Assessore alla Pubblica Istruzione di Firenze Daniela Lastri e l’Assessore all’Ambiente della Provincia di Firenze Luigi Nigi.
Sempre venerdì 23, nel mattino, si terrà a Palazzo Vecchio il Convegno sulla presentazione del piano energetico comunale di Firenze e nel pomeriggio ci sarà invece la kermesse dei comuni aderenti alla campagna Cambio di clima.
Sabato 24 febbraio alle ore 16.30 si terrà l’incontro sui Trasporti: Tra inquinamento e cambiamenti climatici alla presenza di molti importanti relatori.
Dunque una giornata a testa di aria pura ed ecologica, una giornata a testa su un treno originale e diverso che non corre, ma resta fermo sul binario 17 della stazione S. Maria Novella.

Ufficio Stampa Legambiente Toscana 0556810330

Torna ai comunicati stampa