06/05/2007 - 6 MAGGIO 2007: 2000 COMUNI IN FESTA PER IL QUARTO “ITALIAN PRIDE” 

Barberino Val d’Elsa, 6 maggio 2007 Comunicato stampa

2000 COMUNI IN FESTA PER IL QUARTO “ITALIAN PRIDE”
ANCORA UN SUCCESSO PER VOLER BENE ALL’ITALIA
LA FESTA NAZIONALE DEI PICCOLI COMUNI
organizzata da Legambiente
sotto l’Alto Patronato del Presidente della Repubblica,
in collaborazione con Enel

UN PICCOLO COMUNE SU TRE OGGI FESTEGGIA
L’ORGOGLIO DELL’IDENTITA’ NAZIONALE
LA MANIFESTAZIONE PRINCIPALE A BARBERINO VAL D’ELSA,
CON IL PRESIDENTE DEL SENATO FRANCO MARINI


Oltre 2000 borghi in festa per il quarto ‘Italian pride’, la giornata dell'orgoglio dei piccoli comuni che si celebra oggi con Voler Bene all’Italia, la festa nazionale della PiccolaGrandeItalia, organizzata da Legambiente insieme a un vasto comitato promotore di associazioni ed enti, sotto l’Alto patronato del Presidente della Repubblica e con la collaborazione di Enel. Anche in Toscana, dove la festa è stata realizzata con il patrocinio ed il contributo della Regione Toscana, sono numerose le iniziative ed i Comuni aderenti: 147 Comuni, senza contare gli altri Enti che hanno manifestato il loro sostegno.
L’Italia dei municipi con meno di 5000 abitanti oggi ha aperto le porte ai visitatori con centinaia d’iniziative. Un’Italia non così piccola, quella dei comuni lilliput, visto che amministra la metà del territorio nazionale custodendo gran parte delle chiese, delle dimore storiche, delle biblioteche e delle tradizioni che ci rendono orgogliosi di essere italiani.
Voler Bene all’Italia è stata salutata ieri dal messaggio del Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano che indirizza il proprio “vivo saluto augurale alle tante comunità impegnate a far conoscere e valorizzare la ricchezza delle tradizioni storiche, l’impareggiabile patrimonio artistico, culturale e ambientale, il dinamismo produttivo e la profondità delle relazioni sociali che questa vasta realtà esprime”. “Significativamente vi presentate come “Piccola grande Italia” – continua il messaggio di Napolitano – . In effetti, vi si riconosce il 72% dei Comuni del nostro paese, in cui risiedono stabilmente 10 milioni di cittadini, ma che, custodendo il 55% del territorio nazionale, rappresenta un sicuro punto di riferimento anche per tanta parte dei cittadini che vivono e lavorano nelle città e, quando possibile, cercano lungo gli itinerari verso i più piccoli borghi di avvicinarsi a una più alta qualità della vita. Anche per questa essenziale funzione, i piccoli Comuni fanno parte integrante del sistema-Italia, della sua competitività e della sua modernizzazione. Ed è in questa visione equilibrata e sostenibile dello sviluppo che dovranno essere cercate, grazie anche allo sforzo convergente della pluralità di espressioni politiche e istituzionali che caratterizza le vostre comunità, risposte adeguate ai problemi aperti. Mi unisco, dunque, al motto che caratterizza questa edizione della festa: è davvero una buona occasione per “voler bene all’Italia”.
“Voler Bene all’Italia – ha commentato da Roma Roberto Della Seta, presidente di Legambiente – è ormai un’iniziativa seguita e amata non solo dagli abitanti dei piccoli comuni ma anche da turisti e curiosi che per un giorno possono ammirare il meglio del made in Italy. Sono proprio questi piccoli paesi a testimoniare, spesso anche all’estero, l’arte, la tradizione, l’identità culturale del nostro paese e, nello stesso tempo, a divenire promotori di ineccepibili modelli civici e di tecnologie avanguardiste nel rispetto dell’ambiente. L’incontro tra tradizione e innovazione, il legame forte con il territorio e la coesione sociale hanno permesso infatti la nascita di grandi idee e di aziende che sono riuscite a imporsi con successo nei mercati globali. I piccoli comuni meritano, quindi, opportunità e investimenti per far sì che queste realtà possano proseguire senza pericoli di indebolimento”.
Nel cuore della Toscana a Barberino Val d’Elsa, quest’anno capitale dell’evento, insieme a Realacci, anche il presidente del Senato Franco Marini e il presidente dell’Enel Piero Gnudi, che interverranno nel pomeriggio.
“La presenza del presidente del Senato oggi a Barberino alla festa di Voler Bene all’Italia ha un valore in più – spiega Ermete Realacci, Presidente onorario di Legambiente, Presidente della Commissione Ambiente, Territorio e Lavori Pubblici della Camera nonché primo firmatario della legge sui piccoli Comuni – La consideriamo, infatti, una sorta di impegno per un rapido avvio di discussione, e speriamo in un’altrettanto rapida approvazione, al Senato della legge sui piccoli comuni, già varata dalla Camera lo scorso 18 aprile. E’ una legge molto attesa dai tanti soggetti direttamente interessati e importante per l’intero Paese, perché indica con chiarezza una direzione ed una politica: considerare gli oltre 5800 comuni con meno di 5000 abitanti non una zavorra del ma una straordinaria occasione per difendere la nostra identità e costruire il futuro su solide radici già esistenti. La festa di oggi è un vero e proprio “Italian pride per evidenziare che proprio nella tenuta delle nostre comunità, nella coesione sociale, nell’orgoglio delle nostre radici troviamo la base di un’economia in grado di competere scommettendo sulla qualità, sull’innovazione, sulla conoscenza”.
I piccoli comuni si stanno affermando anche come luoghi ideali per la sperimentazione e lo sviluppo di energie pulite. Ecco perché anche quest’anno Legambiente e Enel con Voler bene all’Italia hanno deciso di rilanciare il risparmio energetico per i piccoli comuni, regalando 150.000 riduttori di flusso per il risparmio idrico a tutti i municipi che hanno organizzato l’evento. L’utilizzo dell’economizzatore, per circa 20 minuti, consente di risparmiare 260 litri d’acqua al giorno, riducendo anche il consumo di energia. L’economizzatore idrico per doccia riduce la portata di acqua (9 l/min.) garantendo, indipendentemente dalla pressione d’esercizio, un flusso costante e gli stessi confort. A una pressione di 3 bar, un erogatore tradizionale consuma 15-22 l/min. In occasione della Festa, viene presentata la IV edizione della Guida “I piaceri dell’energia”, realizzata da Enel e TCI, che propone itinerari culturali e naturalistici vicini alle centrali Enel. “L’iniziativa di Legambiente – afferma Piero Gnudi, presidente di Enel - è in linea con due dei principali obiettivi della nostra Società: rafforzare il legame con il territorio, contribuendo al suo sviluppo e valorizzando le sue risorse; sensibilizzare tutti gli italiani su un uso più razionale dell’energia, la principale “fonte rinnovabile” della quale disponiamo. E proprio all’efficienza e al risparmio energetico sono destinate importanti risorse nel nostro piano per l’Ambiente, che prevede investimenti per oltre 4 miliardi di euro.”
Oltre all’intervento delle autorità, il Comune di Barberino propone festa, assaggi e musica per tutta la giornata: la Filarmonica eseguirà l’inno nazionale e si esibirà nella mattinata, prima dell'aperitivo con prodotti e vini locali. Dalle 17.45 concerto in piazza, nel centro storico, con la partecipazione del soprano Giselle Baulch, A.Benvenuti al violino e A. Tricomi al pianoforte. Inoltre nel Centro Storico saranno allestiti dalle aziende del territorio stands e spazi espositivi con prodotti tipici locali, verranno esposti ed illustrati i progetti e le iniziative che il Comune di Barberino Val d’Elsa sta attuando, con particolare riferimento all'Osservatorio ambientale, al progetto per la costruzione di un osservatorio astronomico, alla Carta per l’uso sostenibile del territorio e a progetti per l’utilizzo delle energie rinnovabili.
Voler bene all’Italia è sostenuta da un vasto comitato promotore che, oltre a Legambiente, conta Anci, Conferenza dei Presidenti delle Regioni e delle Province Autonome, Corpo forestale, Uncem, Upi, Protezione Civile, Ancim, Anpci, Acli, Aiab, Alleanza delle Alpi, Ana, Arci, Arci Caccia, Banca Etica, Banche del Credito Cooperativo, CAI, Cia, Cipra, CittadinanzAttiva, Cna, Cngei, Coldiretti, Compagnia delle Opere, Confagricoltura, Confartigianato, Confesercenti, Cts, Federculture, Federfarma, Federparchi, Focsiv, Forum Terzo Settore, Lega Pesca, Libera, Lipu, Mare vivo, Pro natura, Symbola, Touring club, Uisp, Ass. naz. del Castagno, Ass. Città del Bio, Cittàslow, Ass. naz. Formaggi Sotto il Cielo, Ass. Italiana Paesi Dipinti, Ass. Città Italiane Patrimonio Mondiale, Città della Ceramica, Città delle Ciliegie, Città del Miele, Città naz. del Tartufo, Città della Nocciola, Città dell'Olio, Città del Pane, Città del vino, Città della Terra Cruda, Club dei Distretti Industriali, Movimento Turismo del Vino.

L’Ufficio Stampa Legambiente Toscana (0556810330)

Torna ai comunicati stampa