11/06/2007 - VILLAGGIO DI SERRAVALLE: “IL PROGETTO NON VA BENE” 

Firenze, 11 Giugno 2007 Comunicato Stampa

VILLAGGIO DI SERRAVALLE
LEGAMBIENTE D’ACCORDO CON I VERDI E CON I COMUNI LIMITROFI “IL PROGETTO NON VA BENE”


Il villaggio turistico di Montalbano che dovrebbe sorgere alle Rocchine, nei pressi del passo di Poggio dei Papi, comune di Serravalle ospiterebbe 80 appartamenti distribuiti in 20 edifici a 2 piani con un altezza fino a 7 metri e 500 posti letto il tutto concentrato in 55.100 metri quadri. Il tutto sommato da un risultato di tanto ma tanto cemento, si calcala 55.000 metri cubi, al centro di venti ettari. Contrari sono i municipi confinanti a Serravalle, Monsummano, Larciano e Lamporecchio, che affiancandosi ai Verdi tramite i consiglieri Fabio Roggiolani e Mario Lupi, i quali hanno presentato un interrogazione in Regione, che è in attesa di risposta. Ma intanto, il Comune di Serravalle, che nella figura del sindaco vede in ciò uno strumento di valorizzazione, si difende, e spalleggiato dalla Provincia di Pistoia, manda avanti la pratica. Il progetto è stato proposto dal proposto dal proprietario dei terreni, l’imprenditore pistoiese Claudio Antonio Ceccarelli, che in collaborazione con la Landal Green Park, vorrebbero costruire questo villaggio per mandare a soggiornare tutto l’anno famiglie olandesi, belghe, danesi e tedesche. Ma l’idea non risulta per niente deduttiva non solo ai Verdi o ai Comuni limitrofi ma anche a Legambiente che con una nota del Comitato Regionale Toscano si esprime senza mezzi termini contro il Progetto del cosiddetto villaggio degli olandesi – “IL PROGETTO NON VA BENE”- SCRIVE Legambiente Toscana – “Perché prevede colate di cemento su spazi verdi e naturali. – Perché è una NUOVA AGGRESSIONE verso il paesaggio collinare Toscano, in questo caso della zona del Montalbano e perché ci saranno sicuramente PROBLEMI DI IMPATTO AMBIENTALE, IDROGEOLOGICO E INFRASTRUTTURALE” .

Ufficio Stampa Legambiente Toscana 0556810330

Torna ai comunicati stampa