27/08/2007 - NO ALLA PREAPERTURA DELLA CACCIA 

No alla preapertura della caccia
Sì alla deroga per lo storno


“Siamo sempre e comunque contrari alla cosiddetta preapertura della stagione venatoria che avviene agli inizi di settembre” : afferma Legambiente Toscana.
“L'apertura anticipata della caccia colpisce l'avifauna in un periodo delicato dal punto di vista biologico, quando alcune specie hanno da poco terminato la nidificazione e in alcuni casi hanno i piccoli ancora in stato di dipendenza; la caccia dovrebbe avere un'unica apertura generale non prima di metà settembre”.
“Siamo invece d'accordo per la deroga allo storno”, continua Legambiente, “l'unica specie di avifauna fortemente numerosa e invasiva che arreca danni accertati a determinate colture agricole. Lo storno, su disposizione dell'Unione Europea, potrebbe rientrare tranquillamente nell'elenco ufficiale delle specie cacciabili.”
“Ci sono invece altre specie di uccelli che sono in rarefazione e di cui nessuno parla; tra queste c'è l'allodola, che per ammissione di molti degli stessi cacciatori è in costante diminuzione”, conclude Legambiente.
L' Ufficio Stampa di Legambiente Toscana (055/6810330)

Torna ai comunicati stampa