18/03/2008 - Treno Verde ad Arezzo: i risultati del Trofeo Tartaruga 

Arezzo, 18 marzo 2008 Comunicato stampa

Treno Verde di Legambiente e Ferrovie dello Stato

Trofeo Tartaruga ad Arezzo
Sostenibilità a due ruote

Lo bicicletta vince la gara tra diversi mezzi di trasporto, segue lo scooter
Autobus e automobile a passo d’uomo
Il pedone arriva due minuti dopo automobile a metano e autobus

“Integrare le piste ciclabili e migliorare il trasporto pubblico, le nostre priorità”


Vince la bicicletta che impiega solo 8 minuti a percorrere 2 km del tragitto, a seguire lo scooter con un ritardo di 5 minuti. Terza l’automobile a metano con 20 minuti, seguita dopo 1 minuto dall’autobus. E solo due minuti dopo arriva il pedone.

Questo il risultato del Trofeo Tartaruga organizzato oggi ad Arezzo dal Treno Verde, la campagna di Legambiente e Ferrovie dello Stato, in sosta al I binario della stazione centrale fino alla mattina del 20 marzo, che ha lo scopo di monitorare lo stato di inquinamento acustico ed atmosferico nelle città italiane e sensibilizzare sui temi ambientali come il buon uso dell'energia grazie a una mostra interattiva, incontri e dibattiti.

A gareggiare da via Romana alla Chiesa di San Marco fino alla prima carrozza del Treno Verde, è stato il trio comico “Avanzi di Balera”, in autobus e a piedi, mentre Enrico Valentini, direttivo Legambiente Toscana e presidente FIAB Arezzo, ha effettuato lo stesso percorso in bicicletta. Un altro volontario di Legambiente ha completato il percorso con un’automobile a metano

La bicicletta vince tagliando il traguardo dopo solo 8 minuti. Il leggero ritardo lo scooter che impiega 13 minuti per realizzare l’intero percorso. Al terzo posto l’automobile a metano che arriva 7 minuti dopo lo scooter. Un minuto dopo arriva l’autobus che anticipa di soli due minuti il pedone, che senza spese per biglietto o carburante arriva quasi in contemporanea con l’automobile e l’autobus. Il Trofeo Tartaruga odierno prevedeva la partenza da via Romana alla Chiesa di San Marco, una sosta intermedia nei pressi della scuola “IV Novembre” in via Rismondo e l’arrivo dopo circa 2 km di percorso, alla prima carrozza del Treno Verde di Legambiente.

“Vince la mobilità sostenibile su due ruote - dichiara Beppe Croce, presidente Legambiente “Laura Conti” di Arezzo. Rendere più vivibile la nostra città è possibile. Per fare questo il nostro obiettivo primario è la riduzione delle automobili circolanti. L’elevato tasso di motorizzazione, 5 automobili in più rispetto alla media nazionale, che fa scivolare Arezzo nei quartieri bassi della classifica nazionale comporta dei costi non solo sul piano della mobilità, ma soprattutto in termini ambientali. La gara odierna ha dimostrato che la bicicletta può essere una valida alternativa sostenibile, non ha costi e non inquina, anche se chi sceglie questo mezzo non è favorito dalla scarsa continuità delle piste ciclabili presenti in città. Integrare e rendere continuative le piste ciclabili sarebbe un grande passo in avanti per rendere più efficiente la circolazione in città con la bicicletta. Stesso discorso per il trasporto pubblico, alternativa poco utilizzata dai cittadini aretini. L’offerta di corse, ridotta rispetto alla media nazionale, e la mancanza di corsie preferenziali, non invogliano il cittadino a lasciare a casa l’auto. E’ necessario intervenire in questa direzione, puntando anche al trasporto su ferro per collegare le periferie aretine, perché con un trasporto pubblico poco efficiente la nostra città non può andare molto lontano.”

“Pensare al trasporto pubblico come alternativa sostenibile al traffico privato non basta – dichiara Serena Carpentieri, responsabile Treno Verde – Per fare in modo che i vantaggi ambientali ed economici per i cittadini siano davvero sostanziali sono necessari maggiori investimenti anche in termini di qualità ambientale dei mezzi pubblici. Rispetto alla media nazionale, Arezzo è in ritardo nell’utilizzo dei cosiddetti mezzi verdi, quelli con un minor impatto ambientale. Legambiente da anni sottolinea l’importanza di una promozione del trasporto pubblico, orientata anche in questa direzione.”

I risultati del Trofeo Tartaruga

Partenza ore 8,05 da via Romana alla Chiesa di San Marco




Domani 19 marzo, alle ore 18,00 presentazione, a bordo del treno, delle proposte di Legambiente per la mobilità ad Arezzo.
Giovedì 20 marzo, alle ore 11,30 CONFERENZA STAMPA FINALE in cui saranno presentati i risultati del monitoraggio sull’inquinamento atmosferico e acustico di Arezzo, rilevati dal Treno Verde.
Il Treno Verde sarà aperto nei giorni 18 e 19 dalle ore 8,30 alle 13,00 per le scuole prenotate e dalle 16 alle 19 per tutti i cittadini interessati.

L’ingresso è gratuito.

ECCO LE FOTO DEI NOSTRI VOLONTARI:

Ufficio stampa del Treno Verde
-----------
Partner tecnico Isolando
Sponsor tecnici Mitsubishi Electric-Fotovoltaico, Novamont, Rigoni di Asiago


Torna ai comunicati stampa