09/05/2008 - Grande successo a Londa per PiccolaGrandeItalia! 



Firenze, 9 maggio 2008 Comunicato Stampa

GRANDE SUCCESSO A LONDA
PER LA FESTA NAZIONALE DEI PICCOLI COMUNI

180 RAGAZZI DALLE SCUOLE MATERNE, ELEMENTARI E MEDIE
HANNO PARTECIPANO ALLE ATTIVITA' PROPOSTE DA LEGAMBIENTE
E DAL PICCOLO COMUNE DELLA MONTAGNA FIORENTINA

UNA FESTA DEDICATA ALL'EDUCAZIONE AMBIENTALE,
ALLA CONOSCENZA DEL TERRITORIO E DELLE SUE TRADIZIONI
E PER PORTARE L'ATTENZIONE SULL'IMPORTANTE RUOLO
SVOLTO DALLE SCUOLE NEI PICCOLI CENTRI

Ha avuto inizio la kermesse per la PiccolaGrandeItalia. La quinta edizione della Festa Nazionale dei Piccoli Comuni in Toscana si è aperta questa mattina a Londa, nei pressi del lago e del Centro Visite del Parco Nazionale delle Foreste Casentinesi.

I volontari di Legambiente hanno accolto le classi provenienti dalle scuole dei Piccoli Comuni della montagna fiorentina proponendo loro attività legate alla cultura e alle tradizioni locali, con una visita guidata alle carbonaie, all'importanza del riuso e del riciclaggio, con un laboratorio per fare la carta riciclata, all'educazione ambientale, con giochi come quello dell'albero perduto, alle peculiarità dell'ecosistema del lago e alla cura dei cavalli.

Dopo le attività i ragazzi hanno potuto fare una merenda a base di salumi e formaggi, hanno cantato l'Inno Nazionale accompagnati dalla filarmonica locale e hanno letto brani della Costituzione Italiana.

Il Sindaco di Londa Tiziano Lanzini, presidente della consulta Anci Toscana per i Piccoli Comuni, da ieri anche presidente della Comunità Montana della Montagna Fiorentina, ha spiegato ai ragazzi i disagi ed i pregi del territorio. Anche l'assessore della Provincia di Firenze ai piccoli comuni, Valerio Nardini, si è cimentato nella spiegazione alle classi di come la politica ed il parlamento stanno cercando di affrontare i problemi dei Piccoli Comuni, raccontando anche il difficile iter passato dalla legge Realacci, che purtroppo durante la scorsa legislatura ha mancato dell'approvazione al Senato. A concludere Vanessa Pallucchi, presidente nazionale di Legambiente Scuola e Formazione, ha raccontato ai bambini i disagi che si trovano ad affrontare i loro coetanei di Comuni ancora più piccoli e isolati dei loro, situati soprattutto nell'Appennino Meridionale, dove, in seguito soprattutto ai tagli sulle scuole previsti dall'ultima finanziaria, già dalla tenerà età, il pendolarismo, su distanze anche di 20-30 km, è l'unico modo per frequentare le scuole.

"Scuole che in realtà - ha dichiarato Piero Baronti, presidente di Legambiente Toscana - sono gli elementi cruciali per investire nella qualità culturale, e quindi nella socialità e nella capacità di innovazione e di competizione dei territori".

Per questo ieri Legambiente ha lanciato il Manifesto delle scuole della PiccolaGrandeItalia, un documento che presenta un'analisi dei principali problemi di queste realtà educative e raccoglie le proposte emerse, spesso dai diretti protagonisti, durante le tante iniziative pubbliche, le collaborazioni e gli incontri realizzati in questi anni e che Legambiente vuole usare per coinvolgere gli Enti Locali, gli operatori scolastici, i sindacati, le associazioni e le forze politiche sensibili in una grande alleanza per salvaguardare e valorizzare le scuole della PiccolaGrandeItalia.

Da domani giornate di festa e di approfondimento organizzate in moltissimi altri comuni toscani; il successo è atteso soprattutto sabato 11 a Scansano (GR), con l'assessore regionale Bramerini per l'approfondimento tematico sulle energie rinnovabili, domenica 11 a Tresana (MS) per quello sull'ecoefficienza edilizia alla presenta del vicepresidente regionale Gelli e a Murlo (SI), sempre domenica, per il seminario sulle misure a sostegno della Piccola Grande Italia introdotto dal presidente della Regione Martini.

ecco alcune foto dell'Iniziativa:

LA CARBONAIA



EDUCAZIONE AMBIENTALE



ufficio stampa Legambiente Tosana 0556810330

Torna ai comunicati stampa