11/05/2008 - GRANDE SUCCESSO DELLA QUINTA FESTA NAZIONALE DEI PICCOLI COMUNI 

Firenze, 11 maggio 2008
Comunicato Stampa

PICCOLA GRANDE ITALIA
LA QUINTA FESTA NAZIONALE DEI PICCOLI COMUNI
HA AVUTO GRANDE SUCCESSO

140 ADESIONI DA TUTTA LA TOSCANA
TRA PICCOLI COMUNI, PROVINCE, COMUNITA' MONTANE E ASSOCIAZIONI LOCALI

A MURLO (SI) E A TRESANA (MS) LE INIZIATIVE REGIONALI


È il grande giorno, quello in cui è più vivace la kermesse di PiccolaGrandeItalia. Oltre 2000 borghi in festa in tutto il Paese per il quarto 'Italian pride', la giornata dell'orgoglio dei piccoli comuni che si celebra oggi con la festa nazionale della PiccolaGrandeItalia, organizzata da Legambiente insieme a un vasto comitato promotore di associazioni ed enti, sotto l'Alto patronato del Presidente della Repubblica e con il contributo di Enel e della Regione Toscana. Sono numerose le iniziative ed i Comuni aderenti anche in Toscana: sono 108, senza contare gli altri Enti e associazioni che hanno manifestato il loro sostegno.

La quinta edizione della Festa Nazionale dei Piccoli Comuni in Toscana raggiunge oggi il suo culmine, dopo le anticipazioni avute in alcuni comuni nei giorni scorsi, soprattutto a Londa (FI), dove si è tenuta l'iniziativa regionale a sostegno delle scuole dei piccoli Comuni lo scorso venerdì, e a Scansano (GR), dove ieri anche l'assessore regionale all'ambiente ha partecipato ad una conferenza pubblica sulle energie rinnovabili.

Oggi le iniziative regionali sono ospitate nei comuni di Tresana (MS) e di Murlo (SI). Grande partecipazione di pubblico in entrambi i casi. Nel piccolo comune della lunigiana la giornata si è aperta con un corteo per le vie del paese: insieme alla banda musicale e ai gonfaloni listati a pace hanno sfilato anche i bambini della scuola elementare di Tresana, esibendo delle vivaci magliette riportanti, uno ad uno, i caratteri dello slogan "voler bene all'Italia". Conclusione della mattinata con il seminario che ha visto la sottoscrizione unanime, da parte di tutti e 13 i Comuni della vallata, della Provincia di Massa e della Comunità montana della Lunigiana, alla presenza del vicepresidente della Regione Gelli, di un accordo per la realizzazione di regolamenti edilizi volti all'eco-efficienza degli edifici. Nel piccolo comune senese costituito da meno di 3000 abitanti la festa è stata invece inaugurata con un seminario sulle misure a sostegno della Piccola Grande Italia, cui hanno partecipato gli enti territoriali coordinati da Piero Baronti, presidente di Legambiente Toscana. Si è parlato sia della qualità dei territori dei Piccoli Comuni, che delle difficoltà di gestione che questi presentano e grazie anche alla presenza del presidente regionale di Uncem Toscana, è stato chiarito il processo che in Toscana sta portando, meno brutalmente di quanto previsto in finanziaria, al riordino delle Comunità Montane.

Oltre a questi, sono stati tirati a lustro, come è da farsi per i giorni di festa, molti altri comuni della regione e di Italia, per poter offrire ai visitatori e ai cittadini i migliori scorci del nostro territorio. Grandi e piccini, gruppi di giovani e famiglie, hanno potuto passeggiare per le stradelle dei nostri borghi assaggiando prodotti tipici e ammirando i prodotti dell'artigianato locale. Camminatori allenati e non hanno talvolta scelto percorsi trekking alla scoperte delle borgate, delle campagne e delle montagne toscane, per poter aumentare la propria consapevolezza sul patrimonio, troppo spesso sottovalutato, custodito in questi territori.

ufficio stampa Legambiente Toscana 0556810330

Torna ai comunicati stampa