12/05/2008 - EOLICO A SCANSANO: CONSIGLIO DI STATO DECIDE DOMANI 

Comunicato stampa 12 maggio ’08 Legambiente

EOLICO A SCANSANO: CONSIGLIO DI STATO DECIDE DOMANI
Legambiente: “Una follia smantellare quel parco”


“Sarebbe una follia smantellare il parco eolico di Scansano e ci auguriamo che il Consiglio di Stato non lo permetta”.

Lo sostiene Vittorio Cogliati Dezza, presidente di Legambiente, che si è costituita al fianco di Comune e Regione nel processo, alla vigilia della decisione che il Consiglio di Stato dovrà prendere domani in merito al ricorso al Tar Toscana presentato dal produttore di vini Biondi Santi contro l’impianto eolico di Scansano (Gr). “Ostacolare la diffusione dell’energia eolica è una scelta, non solo sbagliata, ma anche profondamente anti-ambientalista – ha aggiunto Cogliati Dezza - . Le 10 pale eoliche di Scansano danno energia pulita a più di 40mila persone risparmiando ogni anno l’emissione in atmosfera di 38mila tonnellate di anidride carbonica e il loro impatto sul paesaggio è risibile, tanto più che sono state posizionate in corrispondenza dei tralicci di un grande elettrodotto preesistente”.

Secondo Legambiente l’energia eolica è quella che più di tutte può aiutare l’Europa e soprattutto l’Italia non solo a raggiungere gli obiettivi del protocollo di Kyoto, ma anche a ridurre la dipendenza dalle importazioni di greggio, oltre che a stimolare la ricerca e l’innovazione tecnologica.

“Parlare di scempio ambientale per il parco eolico di Scansano è assolutamente fuori luogo. I veri scempi ambientali in Italia – ha concluso il presidente di Legambiente- sono l’abusivismo edilizio lungo le nostre coste e in tante zone di pregio, i mille porti turistici che sorgono ogni anno come funghi, le grandi infrastrutture inutili”.

“Qualora il Consiglio di Stato si pronunciasse per lo smantellamento del Parco Eolico di Scansano - afferma Angelo Gentili della segreteria nazionale di Legambiente - sarebbe la prima volta in Europa che un parco costruito e funzionante, in una situazione di grave deficit energetico e in un contesto globale di emissioni climalteranti, verrebbe abbattuto. Il Parco Eolico di Scansano, rappresenta una grande opportunità dal punto di vista turistico, visto che nel corso dei primi mesi del 2008 oltre 2000 ragazzi e adulti hanno visitato il parco, segno questo, sia di un interesse e una curiosità crescente, che di un’opportunità di stimolare il turismo ambientale per il territorio”.

Ufficio stampa 0564 487711

Torna ai comunicati stampa