06/06/2008 - Legambiente: ancora su nucleare 

LEGAMBIENTE STRABILIATA
NEL VEDERE AN COMPATTA SUL NUCLEARE IN TOSCANA

É assurdo, eticamente ingiusto, anti-economico e anti-ambientale pensare di fare il nucleare in Italia. Ma AN sembra che prenda sul serio la proposta di Migliori e per voce di Benedetti rilancia dicendo che "mettere in conto l'ipotesi di realizzare una centrale nucleare anche in Toscana sarebbe un passo avanti".

"Un passo indietro di 20 anni, vorranno dire! - afferma Piero Baronti, Presidente di Legambiente Toscana - E la cosa ancora più ridicola è che spacciano il tutto per ambientalismo salvaclima: proprio loro che chiedono all'Europa di ridurre la quota italiana di emissioni di CO2 da abbattere. Siamo arrivati proprio al paradosso se dalla formazione che promuove le autostrade si permettono di dire a noi che cosa è ambientalista. Comunque, se proprio vogliono mettere una centrale nucleare in Toscana, nella zona della Val di Cecina, una tra le più belle d'Italia paesaggisticamente, lo vadano a spiegare alle popolazioni locali. Cosa gli racconteranno? che per loro l'energia sarà gratis, che regaleranno posti di lavoro ecc...? Ma cosa credono? I toscani non si svendono e usano la testa, non i preconcetti!"

Ufficio Stampa Legambiente Toscana - tel. 0556810330

Torna ai comunicati stampa