18/12/2008 - NELLA PROVINCIA DI LUCCA È NATO UN NUOVO CIRCOLO DI LEGAMBIENTE 

Firenze, 18 dicembre 2008 Comunicato stampa

45 PERSONE HANNO PARTECIPATO ALL'ASSEMBLEA COSTITUENTE
DI "LEGAMBIENTE CITTÀ DI LUCCA"

Sala piena in Provincia di Lucca, il 16 dicembre u.s., in occasione dell'Assemblea Costituente del Circolo di Legambiente Città di Lucca. Circa 45 persone hanno deciso di associarsi a Legambiente e di costituire un nuovo circolo nella città capoluogo per portare avanti le campagne organizzate dall'associazione ambientalista, già presente sul territorio provinciale con i Circoli di Legambiente Versilia, Capannori e piana lucchese e Media Valle del Serchio.

Martedì sera, l'assemblea ha eletto i vertici dell'associazione, di cui fanno parte il presidente Michele Urbano, il vecepresidente Mario Lazzeri, il segretario Claudia Rinaldi. Gli altri componenti del direttivo del circolo sono Elena Colombini, Alessandra Saettoni, Rosa Stanghellini, Elisa Petracci, Maria Cristina Sodini, Giannelli Davide, Pietro Angelini, Stefano Bacci, Riccardo Del Dotto, Gianluca Rossi, Fabio Giusti, Maria Rosaria Bianco, Susanna Papini, Mencari Giacomo, Rossi Bruno.

"Il Circolo Legambiente Città di Lucca intende iniziare il proprio percorso associativo contestualizzando i valori statutari di Legambiente declinandoli alla specifica realtà culturale e territoriale lucchese, confrontandosi costruttivamente con le persone, le Istituzioni, i comitati, le associazioni, le rappresentanze economiche e sociali e gli altri stakeholders" ha dichiarato il neo-eletto presidente Michele Urbano.

Le principali tematiche già all'ordine del giorno della prossima azione del circolo toccano da vicino la vita quotidiana dei cittadini. Obiettivi principali, in tema di rifiuti, sono l'estensione della RD a tutto il Comune di Lucca e la chiusura del ciclo dei rifiuti urbani ed industriali nell'ambito dell'ATO Toscana Costa; attenzione anche al tema del risparmio e dell'efficienza energetica, per il quale Legambiente Città di Lucca auspica che si arrivi presto ad un “piano di indirizzo energetico” territoriale, in analogia al (P.I.E.R.) regionale. Saranno organizzate inoltre iniziative di valorizzazione della filiera corta e dei gruppi di acquisto solidale, di valorizzazione dell'acqua e dell'aria come risorse naturali, su questo punto in assemblea si è mostrato interesse anche per la buona gestione dl fiume Serchio e dei siti d'interesse Regionale e Comunitari. Riguardo alle infrastrutture e alla mobilità, Legambiente sosterrà la priorità degli investimenti sul sistema ferroviario, sul TPL e sulle promozione delle reti di ITC e relativamente al Governo del Territorio promuoverà iniziative tese a misurare il consumo di suolo, si batterà contro le azioni speculative, per una gestione partecipata dell'Urbanistica, in difesa del grande patrimonio storico-artistico culturale ed ambientale di Lucca.



Torna ai comunicati stampa