30/06/2009 - Campi di volontariato di Legambiente: gli itinerari in Toscana 

IL PROGRAMMA ESTIVO DI LEGAMBIENTE: CAMPI DI VOLONTARIATO PER TUTTI I GUSTI.

ECCO GLI ITINERARI TOSCANI.


Cercare di sostenere le piccole economie locali e gli antichi saperi che rischiano di scomparire, praticare stili di vita più sostenibili per l’uomo e per l’ambiente, tutto questo lo si può fare con Legambiente, che dal 1991, attraverso i campi di volontariato, offre delle opportunità per cambiare un po’del mondo che ci circonda. Il programma di quest’anno pone maggiore attenzione ai progetti per i più giovani, il campo, infatti, avrà per loro un forte valore formativo e di esperienza.

Da Borselli (FI) zona protezione Fonte ai Massi a Forno (MS) Parco Regionale delle Alpi Apuane, le attività dei volontari variano dalla pulizia alla vigilanza, dalla sentieristica alla segnaletica, dall'informaziione alla sensibilizzazione. Tante le aree, molte delle quali protette, che subiscono sopratutto d'estate, un fortissimo impatto antropico che causa danni. Ci sono zone particolarmente soggette a incendi, sopratutto dolosi, che necessitano una presenza continua sul territorio. Ed è proprio a questo proposito, che esistono Campi Anti incendio boschivo.

I campi si dividono in Nazionali (solo con volontari italiani)o Internazionali(con volontari da tutto il mondo) come quello di Carmignano (PO).

Un’altra esperienza di conoscenza la si può fare insieme ad esperti nei Campi Ricerca Naturalistica, finalizzati allo studio e alla tutela della biodiversità, si tratta di attività a carattere naturalistico, in particolare per la raccolta dati su specie animali e vegetali. Il progetto viene concordato con gli Enti Parco e le Università, che dovranno gestire il lavoro insieme ai responsabili. In toscana tra i più famosi fa esempio quello del Parco Naturale Regionale di San Rossore (PI).

Esistono inoltre quelli di Salvalarte, per la riscoperta e valorizzazione dei tesori nascosti nel nostro territorio.Un viaggio attraverso delle comunità locali, dunque, nei territori che vanno assolutamente salvaguardati. I Campi nella Piccola Grande Italia permettono ai partecipanti di interagire direttamente con le comunità locali, nella realizzazione di sagre e feste, ma anche per conoscere i saperi che rischiano di scomparire, come gli antichi mestieri.

La maggior parte dei campi dura 10-15 giorni. Vi possono partecipare da 2 a 30 volontari, secondo il progetto e le finalità. Si suddividono per età dei partecipanti: i campi per adulti richiedono almeno 18 anni compiuti o da compiere durante il soggiorno. L’età media dei campi nazionali è 25-30 anni, quella dei campi internazionali è 20-25 anni. I campi under 18 sono rivolti a ragazzi dai 14 ai 17 anni. Sono campi dove le attività sono compatibile con l'età dei giovani volontari: ripristino di aree boschive, recupero di emergenze archeologiche, preparazione di spettacoli, mostre, corsi di educazione ambientale tenuti da esperti operatori del settore. I bambini tra i 4 e i 10 anni, invece, possono partecipare con i propri genitori ai campi per famiglie. Tra i principali Campi per famiglia in Toscana c'è quello di Cave (PO).
I campi, dunque, come opportunità estiva per conoscere, formarsi e divertirsi.

Per maggiore informazioni consultare il sito www.legambiente.eu

Katia Rosanna Rossi Ufficio stampa Legambiente Toscana 0556810330 - 347-3646589 e mail: ufficiostampa@legambientetoscana.it www.legambientetoscana.it


Torna ai comunicati stampa