17/09/2009 - PULIAMO IL MONDO: EDIZIONE 2009 

Firenze , 17 Settembre 2009 Comunicato Stampa

Il 25-26-27 Settembre ritorna la più grande giornata internazionale di volontariato ambientale

Puliamo il mondo e non solo...dai rifiuti, in Toscana quest'anno si svolge all'insegna della valorizzazione del volontariato, della solidarietà e dell'impegno nel sociale

UN SUCCESSO DI ADESIONI PORTANO LA TOSCANA
A POSIZIONARSI TRA I PRIMI POSTI IN ITALIA

BOOM DI ADESIONI IN TUTTE LE PROVINCE DELLA TOSCANA
COMUNI, SCUOLE, COMUNITA' TUTTI INSIEME PER PULIRE IL MONDO

E' ufficialmente partito l'appuntamento più atteso e più famoso nel campo del volontariato ambientale internazionale: la campagna di Puliamo il Mondo, edizione italiana di Clean Up The World, giunta alla sua sedicesima edizione. "Smettiamola di nascondere i problemi" è con questo slogan che si apre la tre giorni di Legambiente, patrocinata dal Ministero dell'Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare, dal Ministero della Pubblica Istruzione dell’Università e della Ricerca, dalla Rappresentanza in Italia della Commissione Europea, dall’UPI (Unione Provincie Italiane), Federparchi, Uncem (Unione Nazionale Comuni, Comunità, Enti Montani), Unep (Programma per l’Ambiente delle Nazioni Unite), che quest'anno occuperà i giorni del 25-26 e 27 Settembre.

La Toscana, terra dove il tema della conservazione del patrimonio artistico è particolarmente sentito, insieme alle tematiche care agli ambientalisti, al recupero degli ambienti naturali, al risparmio energetico e alla raccolta differenziata, anche quest'anno è stata protagonista con 166 comuni su 287, un record di adesioni che posizionano la nostra Regione tra le prime in Italia e conta anche la partecipazione di 150 scuole, numeri che confermano ancora una volta un vero successo a livello nazionale. Farà sfilare, infatti, l'esercito di propri volontari, i quali muniti di guanti, rastrelli e ramazze si ritroveranno per ripulire le principali strade, piazze, parchi, spiagge e fiumi, dai rifiuti e dal degrado. Saranno infatti rese a nuovo e passate al setaccio ben 352 aree disseminate in tutto il territorio regionale. Una campagna di pulizia che prevede la partecipazione di 40-60 mila volontari e che comunica la necessità e la voglia di riappropriarsi del proprio territorio prendendosene cura, che segna il bisogno della gente di mettersi in relazione per tutelare gli spazi pubblici, prendendo coscienza che oltre a ripulire, si dovrebbe imparare a non sporcare.

I dati e i numeri toscani dell'edizione 2009 di Puliamo Il Mondo sono stati presentati alla stampa stamane nel corso di una conferenza, presso la Giunta Regionale, alla presenza dell'Assessore Regionale all'Energia e Ambiente Anna Rita Bramerini, del Presidente di Legambiente Toscana Piero Baronti, alla presenza di Tullio Marcelli, Presidente Coldiretti Toscana che collabora all'iniziativa.

Anche quest'anno si conferma Firenze provincia capofila con l'adesione di ben 36 comuni su 44 con una percentuale del 82% sul totale dei comuni. A seguire la provincia di Pisa con 24 comuni su 39 con il 62% di adesioni. Molto partecipata anche la Provincia di Siena con 22 comuni su 36 ed una percentuale del 61%. Seguono le province di Grosseto con 19 comuni e il 68% di adesioni e Lucca con 18 comuni ed una percentuale 51%. Crescono le adesioni anche nella provincia aretina che quest'anno presenta su 39 comuni 17 partecipanti all'iniziativa con una percentuale totale del 44%. Si posiziona bene anche Livorno con 11 comuni su 20 con 55% di adesioni. Ottima la posizione della provincia di Pistoia che su 22 Comuni si attivano 10 per Puliamo il mondo con una percentuale del 45%. Infine le province di Massa Carrara e Prato rispettivamente con 5 e 3 comuni partecipanti. Lo specchio della situazione complessiva si presenta con un totale di 165 comuni su 287 e una percentuale complessiva del 56%.

In prima fila, nell’edizione di quest’anno fianco a fianco ai comuni anche le scuole, la cui adesione alla campagna è in costante aumento. A tutte le classi che parteciperanno alla tre giorni verrà consegnato il materiale didattico “Classe per l'Ambiente – Stop The Fever” per poter seguire per tutto l’anno un percorso didattico all'insegna dell'educazioneambientale.

"Puliamo il Mondo 2009, con le sue principali iniziative, quest'anno si svolge all'insegna della valorizzazione del volontariato, delladi volontariato allo scopo di attuare opere di prevenzione e salvaguardia a favore delle nostre prezi solidarietà e dell'impegno nel sociale"- dichiara Piero Baronti, Presidente di Legambiente Toscana - "La forte partecipazione a questa grande iniziativa ambientalista, che conta sull'appoggio di decine di migliaia di persone è dovuta in gran parte anche alla presenza attiva di tante associazioni che operano sul territorio, in particolare nei settori del volontariato sociale, culturale, ricreativo e sportivo, che assieme alle scuole e a tanti semplici cittadini garantiranno il successo della stessa manifestazione".

Quest'anno in Toscana le principali iniziative di PIM saranno dedicate al tema del volontariato, della solidarietà e dell'impegno nel sociale. Apre ufficialmente le porte alla manifestazione di Puliamo Il Mondo il Comune di Barga dove Sabato 19 Settembre l'iniziativa assume una doppia connotazione, infatti, ad essa sarà abbinata anche un'altra storica campagna di Legambiente "Non scherzare con il fuoco". In anteprima cittadini, volontari e ragazzi delle scuole con il sostegno dei gruppi di protezione civile si rimboccheranno le maniche per pulire zone degradate. Tutti insieme anche contro i roghi dunque. Saranno effettuate, infatti, simulazioni di interventi ed esercitazioni degli Enti locali e delle Associazioni di volontariato allo scopo di attuare opere di prevenzione e salvaguardia a favore delle nostre prezi solidarietà e dell'impegno nel sociale"- dichiara Piero Baronti, Presidente di Legambiente Toscana - "La forte partecipazione a questa grande iniziativa ambientalista, che conta sull'appoggio di decine di migliaia di persone è dovuta in gran parte anche alla presenza attiva di tante associazioni che operano sul territorio, in particolare nei settori del volontariato sociale, culturale, ricreativo e sportivo, che assieme alle scuole e a tanti semplici cittadini garantiranno il successo della stessa manifestazione".

Ma non finisce qui. Per l'occasione, la prima delle tre giornate, Venerdì 25 Settembre, sarà occupata dalle iniziative dei Comuni di Bagno a Ripoli, Incisa, Rignano e Figline che con Legambiente e la Società della Salute hanno dato spazio alla solidarietà e ai problemi del disagio tramite associazioni o cooperative sociali che sono vicini a persone con particolari problemi di attività motoria, disturbi psichici e psicologici. Ancora protagonista la solidarietà che vede mobilitarsi la Toscana dei Parchi e delle aree protette, in particolare di Sassalbo (nel comune di Fivizzano), Sabato 26 Settembre, in un'opera di gemellaggio e sostegno con l'Abruzzo dei parchi colpito dai terremoti. Tra le iniziative principali, degna di particolare attenzione anche quella di Puliamo il Mondo a Firenze, Domenica 27 Settembre, dedicata al tema dell'immigrazione. A Firenze, infatti, sarà di scena il tema dell' inclusione delle persone immigrate con particolare attenzione a coloro, badanti donne e uomini, che come un grande esercito silenzioso assistono ogni giorno migliaia di soggetti all'interno delle famiglie, il tutto per concludersi in una festa a Piazza dell'Isolotto.

Boom di adesioni anche a livello locale dunque dove non mancano certo iniziative di particolare interesse. Per citane alcune basti pensare al programma del Parco Nazionale delle Foreste Casentinesi, "Puliamo il Mondo al buio" dal 24 al 27 Settembre, organizza la più grande rilevazione del cervo nobile in Europa, il censimento "al bramito".Si tratta di un progetto che si pone all'avanguardia come "modello partecipato" e che porta nell'area protetta volontari dalle provenienze più disparate. Di notte diverse centinaia di censitori, suddivise in pattuglie, si posizionano in assoluto silenzio in ogni angolo della millenaria foresta per ascoltare il suggestivo "verso d'amore" del cervo. I censitori, distribuiti in tutta l'area protetta, provvederanno nei giorni della rilevazione a raccogliere i rifiuti in cui dovessero imbattersi. Inoltre verrà promossa una sottoscrizione pro-Abruzzo. Suggestivo Puliamo il Mondo a Stia (AR) e Santa Maria a Monte(PI), dove avranno un ruolo principali all'interno dell'iniziativa anche gli asinelli. Durante la tre giorni di Legambiente, a Santa Maria a Monte (PI), nel centro storico verrà effettuata una raccolta differenziata porta a porta dai ragazzi delle scuole con l'aiuto degli asini amiatini, i quali porteranno poi, il materiale raccolto, in apposite isole ecologiche. Anche a Stia (AR) non è voluto essere di meno in termini di originalità riguardo all'iniziativa di Puliamo il Mondo. Sabato 26 verrà effettuata la pulizia nella scarpata del Parco Palagio con l'aiuto di due asinelli, i quali saranno caricati con un basto alpino e bigoni da trasporto e saranno utilizzati, come mezzi di trasporto ad impatto ambientale zero, per raccogliere lo sporco e verranno inoltre presentati a tutti i bambini. Grande ritorno di Puliamo il Mondo in Valdorcia, da parte dei comuni di Pienza (SI) e San Quirico D'Orcia (SI), che dopo la negata partecipazione degli anni passati, a causa delle polemiche sulla questione Monticchiello, con grande sorpresa tornano quest'anno.

Ma in tutte le Province della Toscana tanti altri comuni chiameranno a raccolta cittadini di tutte le età ma anche amministrazioni locali, ragazzi delle scuole e volontari per portare a termine veri e propri progetti di riqualificazione di spazi degradati, di aree abbandonate e di discariche abusive, per attuare la divulgazione dell'importanza della raccolta differenziata dei rifiuti, per rendere in lungo e in largo più bella la conservazione dei propri territori, siano esse strade, spiagge, fiumi, mari o montagne ma principalmente per rendere un mondo più pulito, meno inquinato e sopratutto più sicuro.

Per informazioni sulle iniziative locali, contattare i circoli locali di Legambiente, i comuni interessati o consultare il sito www.puliamoilmondo.it
Per verificare le adesioni in Toscana scarica il pdf.

Puliamo il Mondo è organizzata
con il patrocinio del ministero dell'Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare, il ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca, la rappresentanza a Milano della Commissione Europea e Unep (Programma per l'Ambiente delle Nazioni Unite), in collaborazione con UPI (Unione Province Italiane), Federparchi, Uncem (Unione Nazionale Comuni, Comunità, Enti Montani), Anci (Associazione nazionale comuni italiani) e Fiseassoambiente. Sono sponsor: Snam Rete Gas, Unicredi Group, Federambiente e Ikea. Media partners: La Nuova Ecologia, Radio Kiss Kiss




Torna ai comunicati stampa