24/09/2009 - Puliamo il Mondo 2009: programmi di tutte le iniziative principali 

Firenze, 24 Settembre 2009 Comunicato Stampa



PULIAMO IL MONDO: EDIZIONE 2009
Il 25-26-27 Settembre ritorna la più grande giornata internazionale
di volontariato ambientale

Puliamo il mondo e non solo...dai rifiuti, in Toscana quest'anno si svolge all'insegna della valorizzazione del volontariato, della solidarietà e dell'impegno nel sociale

AL VIA DA DOMANI CON LE INIZIATIVE PRINCIPALI
DI PULIAMO IL MONDO


E' ufficialmente partito l'appuntamento più atteso e più famoso nel campo del volontariato ambientale internazionale: la campagna di Puliamo il Mondo, edizione italiana di Clean Up The World, giunta alla sua sedicesima edizione. "Smettiamola di nascondere i problemi" è con questo slogan che si apre la tre giorni di Legambiente,che quest'anno occuperà i giorni del 25-26 e 27 Settembre.

Una campagna di pulizia che prevede la partecipazione di 40-60 mila volontari e che comunica la necessità e la voglia di riappropriarsi del proprio territorio prendendosene cura, che segna il bisogno della gente di mettersi in relazione per tutelare gli spazi pubblici, prendendo coscienza che oltre a ripulire, si dovrebbe imparare a non sporcare.

Quest'anno in Toscana le principali iniziative di PIM saranno dedicate al tema del volontariato, della solidarietà e dell'impegno nel sociale. Per l'occasione, la prima delle tre giornate, Venerdì 25 Settembre, sarà occupata dalle iniziative dei Comuni di Bagno a Ripoli, Incisa, Rignano e Figline che con Legambiente e la Società della Salute hanno dato spazio alla solidarietà e ai problemi del disagio tramite associazioni o cooperative sociali che sono vicini a persone con particolari problemi di attività motoria, disturbi psichici e psicologici. Ancora protagonista la solidarietà che vede mobilitarsi la Toscana dei Parchi e delle aree protette, in particolare di Sassalbo (nel comune di Fivizzano), Sabato 26 Settembre, in un'opera di gemellaggio e sostegno con l'Abruzzo dei parchi colpito dal terremoto. Tra le iniziative principali, degna di particolare attenzione anche quella di Puliamo il Mondo a Firenze, Domenica 27 Settembre, dedicata al tema dell'immigrazione. A Firenze, infatti, sarà di scena il tema dell' inclusione delle persone immigrate con particolare attenzione a coloro, badanti donne e uomini, che come un grande esercito silenzioso assistono ogni giorno migliaia di soggetti all'interno delle famiglie, il tutto per concludersi in una festa a Piazza dell'Isolotto.

Cittadini di tutte le età ma anche amministrazioni locali, ragazzi delle scuole, ragazzi disabili , ragazzi immigrati e volontari per portare a termine veri e propri progetti di riqualificazione di spazi degradati, di aree abbandonate e di discariche abusive, per attuare la divulgazione dell'importanza della raccolta differenziata dei rifiuti, per rendere in lungo e in largo più bella la conservazione dei propri territori, siano esse strade, parchi, fiumi, ma principalmente per rendere un mondo più pulito, meno inquinato e sopratutto più sicuro.

Ecco le notizie sulle iniziative principali:



-Arezzo
-Bagno a Ripoli (FI)
-Empoli e Valdelsa (FI)
-Firenze sabato
-Firenze domenica
-Monsummano (PT)
-Poppi (AR)
-Sassalbo (MS)
-Valdarno
-Valdichiana


Per informazioni sulle altre iniziative locali, contattare i circoli locali di Legambiente, i comuni interessati o consultare il sito www.puliamoilmondo.it
Per verificare le adesioni in Toscana scarica il pdf.

Puliamo il Mondo è organizzata
con il patrocinio del ministero dell'Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare, il ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca, la rappresentanza a Milano della Commissione Europea e Unep (Programma per l'Ambiente delle Nazioni Unite), in collaborazione con UPI (Unione Province Italiane), Federparchi, Uncem (Unione Nazionale Comuni, Comunità, Enti Montani), Anci (Associazione nazionale comuni italiani) e Fiseassoambiente. Sono sponsor: Snam Rete Gas, Unicredi Group, Federambiente e Ikea. Media partners: La Nuova Ecologia, Radio Kiss Kiss




Torna ai comunicati stampa