16/04/2010 - A Bagno a Ripoli torna 100 strade per giocare di Legambiente 

Torna 100 strade per giocare di Legambiente per vivere una giornata senza le auto Bambini protagonisti in città a suon di giochi e musica
Il 17 Aprile anche Bagno a Ripoli chiude le sue piazze e le sue vie al traffico per riappropriarsi della città


Strade e piazze per un giorno chiuse al traffico e aperte ai bambini. Cento Strade per giocare, torna la grande iniziativa primaverile di Legambiente che da 16 anni chiude le strade alle automobili per aprirle al gioco dei più piccoli con mostre, spettacoli e feste in piazza. Un appuntamento quest’anno tutto dedicato alla mobilità per ricreare almeno per un giorno “città a misura di bambino” dove poter attraversare le strade senza il rischio di essere investiti, di scendere dai marciapiedi senza fare lo slalom tra le automobili in sosta selvaggia e respirare senza pericoli per la salute derivanti da traffico e smog.

A Bagno a Ripoli sabato 17 Aprile, dalle ore 15 al tramonto, presso il Giardino "I ponti di Bagno a Ripoli" Legambiente con la collaborazione del Comune, in occasione di Ambientiamo, organizza "100 Strade per giocare" con giochi, caccia...al sudicio, laboratori e merenda per tutti.

Ma quest'anno 100 Strade per Giocare darà inizio anche ai Ludoblitz, blitz ambientali organizzati dai bambini per richiedere strisce pedonali, aree divertimento, semafori, piste ciclabili e sensibilizzare i genitori alle buone pratiche. Muniti di blocchetti per le multe i ragazzi usciranno dalle scuole per multare simbolicamente auto e persone per comportamenti ambientali illeciti.

“Le nostre città pur essendo tra le più belle del mondo, ricche di monumenti storici, spesso sono oppresse da smog, traffico e mancanza di spazi verdi che impediscono ai cittadini di godere pienamente di questa bellezza - ha dichiarato barbara Scali, Coordinatrice Campagne di Legambiente Toscana - . Tra i più penalizzati dall’attuale modello urbano ci sono i bambini che raramente hanno la possibilità di godersi una città tranquilla, piacevole, giocosa. E’ per questo che 100 Strade per giocare vuole offrire un’occasione non solo per restituire strade e piazze ai bambini e ai cittadini, ma anche un’opportunità per ripensare gli spazi pubblici in un modo fruibile a tutti, per promuovere ed incentivare una mobilità più sostenibile che tenga conto anche delle esigenze dei più piccoli”.

Un' altra giornata di riflessione e mobilitazione sul problema dell'inquinamento e del traffico. Uno Stop simbolico alle automobili e allo smog per un giorno per ribadire il diritto dell’infanzia al gioco in piazza e dei cittadini tutti a respirare aria pulita. Un giorno per respirare e pensare ad un centro diverso, senza l’assedio delle macchine e dello smog.

Musica, spettacoli e danze il 18 aprile animeranno le piazze e le strade in tantissime città italiane. Rubabandiera, nascondino, campana: giochi spesso dimenticati anche perché il traffico e i cambiamenti urbani li hanno resi impossibili, torneranno dunque ad essere protagonisti. Per un giorno, infatti, insieme ai Circoli e alle Bande del Cigno di Legambiente sarà vietato intralciare la circolazione di pedoni, ciclisti e ai passeggini per respirare, passeggiare, incontrarsi e vivere la città. Le strade off limits per le automobili saranno aperte infatti solo alla fantasia dei bambini e degli artisti di strada che le animeranno con musica, spettacoli e danze per una festa che coinvolgerà grandi e piccoli, senza esclusioni.

 
Katia Rosanna Rossi – Ufficio stampa di Legambiente Toscana – 055.6810330 – 347.3646589


Torna ai comunicati stampa