06/05/2010 - Piccoli comuni é qui la festa? Legambiente presenta la settima edizione di "Piccola Grande Italia" a SIENA 

Piccoli Comuni è qui la festa? 7-8-9 MAGGIO FINE SETTIMANA ALLA RISCOPERTA DEI CENTRI MINORI FRA CULTURA, TRADIZIONE E STORIA PER LA SETTIMA EDIZIONE DI “VOLER BENE ALL'ITALIA”

RICCO PROGRAMMA D' INIZIATIVE IN TUTTA LA REGIONE SIENA LA PROVINCIA CHE “VUOLE PIU' BENE ALL'ITALIA” CON programmI riccHI di iniziative: VISITE GUIDATE A MONUMENTI E PIAZZE, TREKKING, MOSTRE E SAGRE, MA ANCHE SOLIDARIETA'

NOVITA' DI QUEST'ANNO SCUOLE IN VIDEO CONFERENZA


Sono tanti e sotto i 5 mila abitanti i "piccoli toscani" per i quali nel fine settimana del 7-8-9 maggio si celebrerà la settima edizione di "Voler Bene all'Italia", la giornata delle porte aperte nei centri minori organizzata da Legambiente con la collaborazione di Enel Green Power, Coldiretti e il patrocinio della Regione Toscana, nata sotto l'Alto Patronato del Presidente della Repubblica. Piccoli comuni che hanno aderito all'iniziativa con una varietà di programmi. C'è da scegliere tra feste, assaggi, visite guidate, itinerari naturalistici o alla riscoperta di antiche tradizioni. Monumenti ed un patrimonio immenso di tradizione culturale ed enogastronomica. Gioelli culturali, i quali festeggieranno la loro identità, tradizione e bellezza dando voce ai campanili, promuovendo prodotti tipici, artigianato artistico ma anche innovazione e sperimentazione. Una festa, anche simbolica, per salvaguardare il futuro dei piccoli centri e per chiedere maggiori risorse e servizi per queste realtà, il più delle volte penalizzate.

I dati e i numeri della settima edizione di "Piccola Grande Italia" a Siena sono stati resi noti stamani nel corso di una conferenza stampa alla presenza di Piero Baronti, Presidente di Legambiente Toscana, dell'Assessore al Turismo della Provincia di Siena Anna Maria Betti, e del Presidente Legambiente Circolo di Siena Fabio Massimo Rossi.

"In questi territori, più che altrove, si sono conservate e tramandate le nostre tradizioni enogastronomiche, capaci di richiamare grazie ai loro prodotti visitatori di tutto il mondo, l'agricoltura con i suoi simboli è certamente un motore indispensabile per la sopravvivenza di paesi di piccoli e piccolissime dimensioni - dichiara Piero Baronti, Presidente di Legambiente Toscana - 459 prodotti tradizionale, cinquanta le specialità, molte prestigiose dop e igp con un offerta sempre più ampia di servizi. Una costellazione solo apparentemente minore che brilla per la straordinaria varietà naturale e culturale, per l'inestimabile patrimonio ancora poco noto e valorizzato. Il made in Italy da sempre cavalca questa onda ed è proprio grazie ai Piccoli Comuni che può vantare produzioni tipiche locali con un bacino di richiesta estremamente ampio. Le economie che mixano saperi antichi e innovazione tecnologica, cercando di andare incontro all'eco-compatibilità e alle vocazioni dei singoli territori -conclude Baronti- sono infatti quelle che si mostrano più avanzate e sostenibili”.

"La provincia di Siena – commenta Anna Betti, Assessore al Turismo della Provincia di Siena – parteciperà ancora una volta con numerose adesioni alla manifestazione di Legambiente, ormai consolidata, e sarà un’ulteriore occasione per ribadire il nostro impegno nell’accoglienza turistica e nella qualità della vita, riscoprendo i piccoli Comuni che caratterizzano e animano il nostro territorio con il loro patrimonio storico, artistico ed enogastronomico".

Non mancano, anche in questa edizione, le novità come la giornata del 7 Maggio, dedicata alla scuola ed in particolar modo alla presentazione di un progetto sperimentale di innovazione tecnologica e didattica promosso da Anci ed Uncem insieme con Regione Toscana, dal nome Progetto Errequadro, Scuole in rete e reti scuole al fine di favorire attraverso l'uso di nuove tecnologie migliori pratiche di insegnamento. Sono state selezionate 8 scuole con maggioranza di provenienza dalle aree montane ove i temi del disagio didattico sono più forti. In video conferenza ci saranno anche due piccoli comuni senesi Abbadia San Salvatore, e Sarteano.

In tutta la Provincia escursioni, trekking e visite guidate in parchi, torrenti e boschi o in antiche strade saranno luoghi protagonisti trafficati da piccoli e grandi. E' il caso del comune di Montepulciano che domenica 9 Maggio porta grandi e piccoli visitatori a fare percorsi in bicicletta, non poteva invece mancare una passeggiata tra le vie del borgo a San Casciano dei Bagni. Passeggiata al "Bosco Isabella" lungo la via francigena per gli abitanti di Radicofani. Biciclettate all'aria aperta anche per i cittadini di Chiusi.

"Ancora una volta Piccola Grande Italia rappresenta una occasione unica ed irrinunciabile per mettere in evidenza quella parte della nostra Nazione caratterizzata dai piccoli paesi e delle piccole comunità spesso un po’ai margini dei grandi dibattiti - dichira Fabio Massimo Rossi, Presidente Legambiente circolo di Siena - E’ forse la parte dove la nostra identità si rispecchia e nella quale dobbiamo essere presenti,contribuire a mantenere i valori e le qualità ambientali incomparabili che abbiamo ereditato alla luce di innovazioni calibrate e di stimolo per le generazioni future".

Apriranno le porte, per l'occasione, ai visitatori Centri di cultura quali Biblioteche e Musei. Musei di arti, di civiltà contadine, musei di miniere e di mezzadrie, musei storici. Casole D'Elsa fa entrare i suoi visitatori nel Museo Civico e Archeologico con una mostra a ingresso gratuito sullo scultore Marco Romano. Sempre a Casole il giorno 9 Maggio darà avvio alla VI edizione della Sagra dell'antipasto. Murlo apre le porte del Museo Etrusco, Buonconvento quelle del Museo di Mezzadria e San Quirico d'Orcia di Palazzo Chigi. Passeggiata di primavera al Museo Etrusco anche a Chianciano Terme. Museo civico per la preistoria invece a Cetona. Non mancheranno percorsi visivi allestiti con mostre fotografiche per ricordare le memorie e la storia dei piccoli Comuni. Molti i seminari e Convegni su temi interessanti quali energie rinnovabili, raccolte differenziate, laboratori didattici di cultura tradizionale e di sperimentazione tecnologica. Sabato 8 e domenica 9 Maggio a Pienza esposizione floro- vivaistica. Piazze e vicoli, castelli e palazzi storici, vetrine di degustazioni di prodotti tipici locali e di feste e sfilate con spettacoli di sbandieratori. Tour fra le piazze di Radda in Chianti. Dalla natura al centro storico dunque. La provincia toscana che "vuole più bene all'Italia", dunque, è Siena con numerosissime adesioni. Non mancano certo programmi che meritano particolari attenzioni come quello di Sarteano dove sabato 8 Maggio e domenica 9 Maggio a pochi metri dalle cure termali ci sarà il primo raduno interregionale delle Amazzoni con il Country Line Dance. Volley nel Chianti è il tema della giornata di Gaiole. "Noi ci siamo" con questo slogan apre la festa Monticiano, il giorno 9 Maggio, con una giornata interamente dedicata alla terza età.

Appuntamento per tutti, allora, il 7-8-9 Maggio alla riscoperta di questi meravigliosi borghi e piccoli Comuni Toscani che apriranno le porte per coloro che vogliono ammirare e valorizzare le risorse di questi territori, dal patrimonio storico-culturale alla straordinaria richezza di paesaggi e natura, di saperi e sapori e di convivialità.

I programmi dettagliati sono disponibili sul sito di Piccola Grande Italia www.piccolagrandeitalia.it

Katia Rosanna Rossi - Ufficio stampa Legambiente Toscana 055.6810330 - 347.3646589 ufficiostampa@legambientetoscana.it www.legambientetoscana.it


Torna ai comunicati stampa