07/08/2009 - 7-16 AGOSTO - FESTAMBIENTE 2009
 

Festambiente 2009
Dal 7 al16 agosto al via Il live-Earth italiano

Ambiente, musica, enogastronomia, politica ma anche cinema, libri, animazione bambini, cura del corpo, teatro e tanto altro ancora. Festambiente, il Live-Earth tutto italiano targato Legambiente festeggia ventun'anni di solidarietà, legalità e sostenibilità. Dal 7 agosto fino al 16 a Rispescia (Gr) nello splendido scenario del parco della Maremma, 10 giorni all’insegna dell’ambiente per un'Italia sostenibile contro tutte le illegalità, un festival contro la crisi che punta sulle buone pratiche della “green economy”.

E che sia un grande evento lo dimostrano anche i numeri: su oltre 20mila metri quadrati si realizzerà la più grande agorà dell'ambiente e della politica con più di 130 stand espositivi, 250 tra volontari e collaboratori coinvolti, circa 400 enti patrocinanti, oltre 150 relatori partecipanti alla festa, più di 100 artisti che si esibiscono, 70 rassegne di degustazione, 20 ricette servite ogni giorno al ristorante vegetariano più grande d'Italia, oltre 50 pellicole proiettate tra cortometraggi, documentari e lungometraggi. Il taglio del nastro è oggi alle ore 17,30, alla presenza di Rossella Muroni, direttrice nazionale di Legambiente, Angelo Gentili, coordinatore nazionale di Festambiente, Giampiero Sammuri Presidente Nazionale Federparchi, Claudio Martini, presidente Regione Toscana, Leonardo Marras, presidente della Provincia di Grosseto, Emilio Bonifazi Sindaco di Grosseto.

“La cittadella di Festambiente - spiega Angelo Gentili, della segreteria nazionale di Legambiente e coordinatore del Festival – attraverso la discussione politica, la musica di qualità, l’enogastronomia tipica e biologica, la valorizzazione e la sensibilizzazione delle fonti rinnovabili rappresenta l’Italia che combatte contro la crisi per rilanciare una nuova stagione culturale, etica, sostenibile, sociale e politica. Un antidoto all’Italia che vive e si nutre di illegalità e corruzione, che inquina e punta sul nucleare, che dice no all’eolico e non ritiene prioritaria la lotta all’ecomafia”.

Un festival che, a partire dal proprio interno, è all’insegna della sostenibilità perché a impatto Zero: anche quest’anno, infatti, la manifestazione aderisce alla campagna nazionale “Azzero CO2” adottando misure concrete per abbattere il proprio impatto ambientale neutralizzando le emissioni di anidride carbonica nell’atmosfera attraverso una rigorosa politica di gestione di rifiuti solidi: NO ai bicchieri e alle stoviglie di plastica, SI a quelle di ceramica, vetro e mais, interamente biodegradabili. Semaforo verde anche alla raccolta differenziata dei rifiuti, avviati al riciclo e al compostaggio, che lo scorso anno ha superato il 90%.

Da quest'anno il palco di Festambiente sarà anche più luminoso e pulito grazie alla collaborazione con Ecoluce: un sistema che sfrutta l'energia solare per ridurre a zero l'impatto ambientale durante concerti ed eventi. Il sistema è composto da pannelli solari sistemati sul palco che trasformano l'energia solare in corrente elettrica, riducendo a zero le emissioni di CO2 per non gravare sull'ambiente.

Un cartellone, quello di Festambiente, che non tradirà però le attese e saprà offrire, a fianco dell’impegno civile, un’atmosfera di svago e di divertimento. Musica con grandi artisti, teatro per bambini con Teatroambiente, cinema con il festival alla Clorofilla, documentari, video, mostre e i tradizionali appuntamenti enogastronomici, allieteranno le serate dei visitatori. La musica proporrà anche quest’anno artisti particolarmente impegnati sulle tematiche ecologiste che daranno vita a un evento unico nel suo genere, che negli anni ha saputo coniugare musica e spettacolo con la difesa dell’ambiente: un Live Earth che si ripete ogni anno a Festambiente.

Si apre stasera 7 agosto ore 22.00 l'area spettacoli con Eugenio Finardi e si prosegue nei giorni successivi con Giuliano Palma e The Bluebeaters, Afterhouse, Africa Unite, Bandabardo’, Paolo Hendel, Nomadi, Roberto Vecchioni, Frankie Hi-Nrg, per chiudere il 16 agosto con Irene Grandi.

I dibattiti vedranno la presenza tra gli altri di Giuliano Amato, Franco Bassanini, Ermete Realacci e giornalisti come Corradino Mineo e Beppe Rovera, mentre l’11 agosto in collaborazione con Libera ci sarà una giornata contro le mafie alla presenza di Luigi Ciotti.

Grandi numeri, affiancati alla qualità, anche nella ristorazione, dove tra il ristorante vegetariano più grande d’Italia e quello dei prodotti tipici saranno oltre 40 le ricette servite, 20 quelle giornaliere, e oltre 1500 i coperti giornalieri. Una ristorazione basata su prodotti biologici e servita in stoviglie lavabili o compostabili, perché a Festambiente è bandita la plastica.

Festambiente è aperta a partire dalle 17.30 dal 7 agosto fino a domenica 16, l'ingresso alla manifestazione comprensivo dei concerti e’ di 7 euro prima delle 20.00 e 10 euro dopo le 20.00. Agevolazioni e sconti per famiglie e ragazzi.

Ufficio stampa Legambiente: Tel. 0564/487725 347- 4166793
ufficiostampa@festambiente.it - www.festambiente.it

Torna alle Notizie dai Circoli