27/11/2009 - LETTERA APERTA AL SINDACO DI VIAREGGIO 

Viareggio, 10/11/2009

Egregio Sig. Sindaco, con la presente vorremmo richiamare la Sua attenzione sulla necessità di dotare il Comune di Viareggio di alcune strutture e servizi al fine di potenziare l’offerta turistica.

Dal 1979 il bellissimo bosco della Macchia Lucchese e l’attigua spiaggia fra Levante e Torre del Lago, grazie al considerevole valore naturalistico ed ambientale che la contraddistingue, fanno parte di un Parco Regionale. Alcune porzioni della zona boscata e dell’arenile sono state addirittura annoverate come Siti di Importanza Comunitaria.
La presenza di ampi spazi verdi contribuisce di per sé ad impreziosire un contesto densamente urbanizzato ed a rendere la nostra città più attraente di altre mete turistiche che non possono vantare altrettanta ricchezza. Ma nella fattispecie non si tratta di generici spazi verdi, bensì di luoghi assolutamente non replicabili, ricchi di una diversità biologica altrove non riscontrabile e come tali in grado di attrarre l’attenzione di un pubblico sempre più numeroso di appassionati naturalisti, interessato a trascorrere il proprio tempo libero laddove ci sia ancora una natura capace di stupire ed accogliere con le proprie meraviglie quanti siano in grado di apprezzarle.
Nel corso di questi anni però non si è mai puntato a potenziare l’immagine di Viareggio come meta di turismo naturalistico, che offrirebbe grandi opportunità nell’ottica della destagionalizzazione dell’offerta turistica. Pensiamo che la crisi che affligge il settore possa essere l’occasione per un’inversione di rotta. Per fare questo, però, è necessario innanzitutto dotarsi di strutture alle quali il turista possa rivolgersi per avere informazioni sui luoghi da visitare, trovare il supporto di personale qualificato per effettuare visite guidate, usufruire dei servizi e degli strumenti necessari alla visita, quali biciclette o pubblicazioni con gli itinerari e le caratteristiche naturalistiche e storiche dei luoghi.
In parole povere, ciò che ci vorrebbe è un “Centro Visite”, come esiste nel Parco dell’Uccellina, ma anche a San Rossore, tanto per restare all’interno del nostro Parco. E’ per questa ragione che ci rivolgiamo a Lei, per chiederLe di accelerare le procedure per l’attivazione di un Centro Visite/Porta del Parco a Villa Borbone, così come previsto anche dal Piano Territoriale di Coordinamento.

Facciamo appello al comune senso di appartenenza e di orgoglio viareggino, affinché Viareggio possa mostrare ai suoi ospiti anche queste bellezze di cui molti non sono a conoscenza: neanche l’Azienda per il Turismo, che nella sua pubblicazione “Versilia insieme”, dedicata alla scoperta della natura in Versilia, indirizza i visitatori al Centro Visite di San Rossore. I tesori di Viareggio non sono da meno: abbiamo il diritto ed il dovere di mostrarli a tutti!

Certi che non vorrà deludere le aspettative nostre e di quanti amano Viareggio, auspichiamo di poterLa incontrare per confrontarci su questa proposta.

                                   Cordiali saluti                                                                                                           Letizia Debetto                                                                                               Presidente Legambiente Versilia

Torna alle Notizie dai Circoli