Puliamo il mondo compie 25 anni! Da un quarto di secolo, ogni anno, volontari di tutta Italia coordinati da Legambiente si danno appuntamento l’ultimo fine settimana di settembre per ripulire spazi pubblici dai rifiuti abbandonati. Con guanti, rastrelli, ramazze e sacconi ci si ritrova in piazze, strade, parchi urbani, lungo gli argini dei fiumi o delle strade statali, negli spazi “di nessuno” ai margini delle periferie metropolitane. Giovani e anziani, italiani e non, amministrazioni locali, imprese, scuole, uniti da un unico obiettivo: rendere più vivibile e più bello il territorio in cui viviamo.

 

Appuntamenti clou dal 22 al 24 settembre anche in Toscana, ma le iniziative si potranno protrarre per tutto il mese di ottobre. Ci saranno davvero tanti eventi nella tre giorni di pulizia straordinaria, in tutta la Toscana, che vedranno impegnati migliaia di volontari per liberare insieme dai rifiuti i nostri luoghi del cuore, raccontare l’economia circolare e promuovere, attraverso il dialogo, la creazione di nuove relazioni tra cittadini di ogni età e provenienza.

 

Di questo e di altro si è discusso oggi nella conferenza stampa che ha visto la presenza di Fausto Ferruzza, presidente di Legambiente Toscana, Laura Brambilla, responsabile nazionale di Puliamo il Mondo, e di tre Sindaci (di Calenzano Alessio Biagioli, di Bibbona Massimo Fedeli e di Montepulciano Andrea Rossi) in rappresentanza delle tre municipalità più costanti nell’aderire ai primi 25 anni di storia di Puliamo il Mondo.

 

“E’ davvero straordinario e, per certi versi, commovente registrare negli anni questo altissimo indice di gradimento per la nostra campagna più radicata e popolare – dichiara Fausto FerruzzaPresidente di Legambiente Toscana – segno che, al di là della crisi, si apre davanti a noi un orizzonte di speranza, di partecipazione e di nuova inclusione sociale. Contro ogni steccato, contro ogni muro: culturale, religioso, sociale, di genere. Puliamo il Mondo è infatti – continua Ferruzza - innanzitutto una festa del volontariato, aperta a tutti, una festa in cui poter valorizzare pienamente i legami tra istituzioni e comunità, tra abitanti (vecchi e nuovi) e i luoghi di appartenenza. Una sorta di antidoto naturale, dunque, contro quei sentimenti di straniamento, di esclusione, quando non addirittura di paura che paiono diffondersi nella nostra società”.

 

I NUMERI DA PRIMATO DELLA TOSCANA

 

Ad oggi sono 119 le realtà toscane aderenti alla nostra campagna, di cui 110 comuni su 276. Sono inoltre promotori diretti dell’iniziativa 6 nostri circoli(Legambiente Toscana Volontariato, Legambiente Chianti Fiorentino, Legambiente Lunigiana, Legambiente Carrara, Legambiente Prato, Legambiente Terra e Pace di Chianciano-Montepulciano-Chiusi-Sarteano) e altri 3 enti significativi quali l’Unione delle Comunità Islamiche d'Italia, l’Istituto Comprensivo di Volterra e il Consorzio di Bonifica Toscana Nord.

 

 

 

Puliamo il mondo è soprattutto un gesto semplice, da fare insieme per rinsaldare il rapporto tra ecosistemi e cittadini, tra comunità ed enti pubblici. Negli anni abbiamo utilizzato questo momento anche per parlare del degrado delle nostre periferie, di abusivismo edilizio, di città metropolitane, di condivisione, di nuovi protagonismi civici, di disagio sociale, di legalità, di spreco alimentare, di pace, per dire no al terrorismo e a qualsiasi genere di barriera. Un week-end davvero green, dove ognuno di noi, nel suo piccolo, può diventare il protagonista di una ritrovata bellezza del Paese e il custode di territori e paesaggi meravigliosi, troppo spesso sfregiati dall’incuria, dall’abbandono e, nei casi più gravi, dall’ecomafia.

 

 

Nella nostra regione, con il patrocinio e la collaborazione della Regione Toscana e la media/partnership della TGR della Rai saranno tantissime e dense di significato le iniziative di punta.

ECCO LE PRINCIPALI:

 

 

Si parte con l’iniziativa di punta regionale, con tutto lo staff di Legambiente Toscana Volontariato, in collaborazione col Comune di CALENZANO, Unicoop Firenze e le cooperative locali che gestiscono i ragazzi richiedenti asilo (del sistema SPRAR). L’appuntamento è per sabato 23 settembre, a partire dalle ore 10.00, lungo il Torrente Chiòsina, tra Via del Lago e Via Prato. Un bel tratto di uno splendido ecosistema fluviale che sarà ripulito da centinaia di volontari, in allegria e convivialità. Prevenire il rischio idrogeologico parte da azioni semplici e finalizzate come questa. La cura dei nostri territori non può essere esaurita dalle azioni di tamponamento dell’emergenza; deve essere invece diluita e dispiegata con costanza e dedizione, specialmente quando non siamo sormontati da una calamità.

 

Si continua in bellezza con il circolo di Legambiente PISTOIA che, in collaborazione con i Comuni di Pistoia e Sambuca Pistoiese (promotori dell’iniziativa) quest’anno organizzeranno quattro appuntamenti in città e nei dintorni: venerdì 22 in mattinata l’appuntamento è al quartiere delle Fornaciper continuare il lavoro di pulizia della zona assieme agli scout  CNGEI e ai ragazzi richiedenti asilo ospiti a San Mommè gestiti dalla Cooperativa Arkè. Sabato 23 (dalle ore 9 alle 12) con l'aiuto di tutti i volontari verrà ripulita dal degrado in cui è stata abbandonata per anni l’area delle Piscine Fedi a PistoiaVenerdì 29 invece sarà il giorno delle scuole. Il circolo, infatti, con la scuola media di Pavana Quinto Santoli con l'Assessore alla Cultura Lodovisi e lo staff del Centro di Educazione Ambientale di Acquerino effettueranno la pulizia delle vie del paeseSabato 30 sempre dalle 9 alle 12 l’iniziativa si svolgerà alle Fornaciper ripulire e riqualificare dei piccoli angoli di verde urbano e mettere a dimora nuovi alberi.

 

All’inizio dell’anno, il Comune di Prato seguendo l’esempio di Bologna, ha approvato il nuovo Regolamento sui Beni Comuni. A seguito di ciò, il nostro Circolo di PRATO insieme all’Istituto Comprensivo G.B. Mazzoni, le associazioni Gispi Rugby Prato, Auser, We Walk, e un’associazione dei residenti della zona “Quelli di Piazza Ciardi”, ha chiesto ed ottenuto dal Comune di poter gestire i Giardini della Passerella, unico spazio verde attrezzato nel centro della città. Ecco dunque l’appuntamento per domenica 24 settembre alle 9.30 per PULIAMO IL MONDO. Ritrovo proprio presso i giardini della Passerella per la distribuzione dei kit di pulitura, suddivisione in squadre e azione di ripulitura del verde e delle aree cittadine circostanti. Verrà dato particolare risalto al problema dei mozziconi di sigaretta, con una raccolta specifica di questa tipologia di rifiuto, ancora troppo diffusa nelle nostre città. Come ogni anno, oltre alle associazioni coinvolte nell’iniziativa, la campagna avrà il sostegno della locale società di gestione rifiuti ALIA SpA.

 

Il nostro Circolo di CAPANNORI E PIANA LUCCHESE, in collaborazione coi Comuni di Capannori, Altopascio e Porcari, con Ascit, Consorzio di Bonifica 1 Toscana Nord; e gli Istituti comprensivi di Capannori, Camigliano, Lammari, S. Leonardo, Porcari, Altopascio; Scuole elementari di Capannori e di Marlia; con la sinergia delle Associazioni: Hackinglabs, Donatori Fratres S. Colombano, Comitato di Zone, Associazione per San Pietro, Comitato paesano Ruota, Circolo Culturale Ansi, Associazione Il Faro, Donatori Fratres Matraia.

Cooperativa sociale Odissea, con i giovani dei centri di accoglienza presenti sul territorio organizzano ben 19 operazioni di pulizia straordinaria. Tra le più significative quella di Lammari (SAB 23 settembre), all’Isola ecologica, e nei pressi del cortile della Scuola Media “Nottolini”, a partire dalle ore 9.00 - lezione su Economia Circolare e riciclo dei rifiuti; seguirà visita guidata finalizzata a conoscere le buone pratiche e la gestione del ciclo dei rifiuti proveniente dalla raccolta differenziata porta a porta; a partire dalle ore 11.30 – finalmente la vera e propria pulizia del cortile e del giardino della scuola.

 

Non poteva certo mancare il Circolo di AREZZO che, con i suoi due gruppi, il “Laura Conti” e l’organizzazione di volontariato “Eta Beta”, declinerà Puliamo il Mondo domenica 24 settembre con ritrovo alle 9.30 in Piazza Zucchi, nel Quartiere del Saione. Una periferia urbana che pare in forte difficoltà. Disagio, qualche paura covata che rischia di esplodere, forse la percezione di una certa lontananza delle Istituzioni. Per questo realizziamo Puliamo il Mondo proprio qui. Insieme a Legambiente ci saranno: il Comune di Arezzo, Sei Toscana, l'Associazione Culturale Bangladesh (della quale fanno parte numerose famiglie residenti), il Nuovo Comitato di Saione, formato da molti cittadini attivi che da qualche tempo hanno preso in cura gli spazi pubblici del quartiere e, infine, i numerosissimi scout del CNGEI.

 

Anche il Circolo di CARRARA, in collaborazione con la Pro Loco Fontia, coi ragazzi del sistema SPRAR, il CAI e la collaborazione attiva del Comune di Carrara, organizzerà, con qualche giorno di anticipo rispetto al week end canonico, una giornata dedicata a pulizie specialidomenica 17 settembrepresso la località di Fontia. Lo scopo è di pulire un tratto di sentiero che faceva parte della Linea Gotica, dove sono ancora ben visibili dei bunker militari (detti tobruk), per renderlo noto e fruibile. Il Comune ha da pochissimo istituito un gruppo di lavoro per le celebrazioni e la promozione della memoria della Resistenza e dei principi della Costituzione in vista delle celebrazioni del 2018. Questo sentiero potrebbe essere scelto (e verrà candidato per esserlo) fra i Sentieri della Memoria e dotato di adeguata cartellonistica.

 

Straordinario ancora l’appuntamento del Comune di PONTASSIEVE che, si terrà sabato 30 settembre, con la collaborazione ancora di Legambiente Toscana Volontariato, Unicoop Firenze e il soggetto gestore dei rifiuti locale AER Spa. Questa la scaletta della giornata, in breve: ore 9.15- Ritrovo e consegna kit presso il Giardino delle Montagnole, presso piazza Mosca; ore 10.00- Viaggio all'interno delle “4R”: laboratorio di riuso creativo a cura di Legambiente; ore 11.00- Pulizia del parco fluviale “Fabrizio De Andrè” e della sponda del fiume Sieve; ore 12.00- Rientro ai Giardini delle Montagnole e rinfresco offerto ai partecipanti da Unicoop Firenze Sezione Soci Valdisieve. Collaborano Assessorato all’Ambiente e al Welfare!

 

Nell’ambito della costruzione del Distretto dell’Economia Civile, non poteva sottrarsi all’appello il Comune di CAMPI BISENZIO. Puliamo il mondo a Campi si svolgerà il giovedì 28 settembre, con la stretta collaborazione dell’intero comparto delle scuole primarie, che saranno coinvolte nella pulizia dei giardini vicino ai loro plessi scolastici, oltre a quella straordinaria del Parco di Villa Montalvo e il nuovo polo palustre e ricreativo Chico Mendez a San Donnino. Inclusione, educazione ambientale, rigenerazione urbana ecco i temi campigiani, partendo dai cittadini più piccoli, che saranno protagonisti del nostro domani.

 

Il Circolo di FIRENZE, per venerdì 22 settembre, organizza l’evento di punta cittadino alle Cascine  (ritrovo all’Indiano, alle ore 9.45). Con le scuole, verrà trattato il tema strategico del più grande parco monumentale del capoluogo regionale. La sua cura, la sua manutenzione attiva, il suo presidio di fruizione è il miglior antidoto al degrado e all’abbandono. Il patrimonio arboreo e i grandi prati del Parco saranno al centro della nostra azione. In vista di una vera e definitiva riqualificazione delle sue funzioni sociali e culturali.

 

Ricco infine il programma del Circolo di PISA. Sabato 23 settembre: col Comune di Pisa, in golena d’Arno da Pisa a Riglione – appuntamento ore 9.30, lungarno Guadalongo (inizio pista ciclabile) e Riglione (parco giochi, via Malatesta). Sabato 23: col Comune di Vecchiano, alla Riserva della Bufalina – appuntamento alle ore 9.30, estremità nord Marina di Vecchiano. Sabato 23: col Comune di San Giuliano Terme, ai laghetti di Campo – appuntamento ore 16, sponda laghetto nord. Domenica 24: col Comune di Calci – aree verdi del paese – appuntamento in piazza Garibaldi (Comune) ore 9.30.

Ufficio stampa Legambiente Toscana – 055.6810330 /347.3646589

Per  maggiori  informazioni:  www.puliamoilmondo.it,  www.legambiente.it

Puliamo il mondo 2017 è realizzato con il patrocinio del Ministero dell'Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare, del Ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca, della Rappresentanza in Italia della Commissione Europea, di UPI (Unione Province Italiane), Federparchi, Borghi Autentici d’Italia e UNEP (Programma per l'Ambiente delle Nazioni Unite). È l’edizione italiana di Clean up the world, il più grande appuntamento internazionale di volontariato ambientale che, nato a Sydney nel 1989, coinvolge ogni anno oltre 35 milioni di persone in circa 120 Paesi di tutto il pianeta.

 

Dal 1993 Legambiente ha assunto il ruolo di comitato organizzatore in Italia e dal 1995 si avvale della preziosa collaborazione della Rai. La TGR dedica infatti alle giornate di Puliamo il Mondo una diretta la domenica mattina e strisce quotidiane dal lunedì al sabato precedenti, mentre la Direzione “Promozione e Immagine” produce, realizza e trasmette uno spot promozionale della campagna, che viene anche presentata all’interno di alcuni dei programmi di maggiore ascolto delle reti sia televisive che radiofoniche.

You must be logged in to post a comment.