“Si è cittadini di un territorio se lo si cura, a prescindere dalla nazionalità. - Legambiente

Invece che alla pancia, noi continueremo a parlare al cervello e al cuore delle persone e, alla fine, prevarranno le ragioni dell'ecologia umana”

 

Un mondo migliore passa da un impegno collettivo e da solide relazioni di comunità. È questo il motto che ha caratterizzato i diversi week-end ambientalisti della 26esima edizione di Puliamo il Mondo, la storica campagna di volontariato ambientale concretizzata da Legambiente il 28, 29 e 30 settembre e poi nei primi giorni di ottobre, per ripulire strade, vie e periferie dai rifiuti e dal degrado. Ma eventi e iniziative sono serviti anche per ribadire il no ai pregiudizi e alle discriminazioni e per incentivare l’abbattimento di ogni tipo di barriera, sensibilizzando i cittadini ad una maggiore inclusione sociale. Perché si è cittadini di un luogo, se ci si prende cura di quel territorio, a prescindere dalla nazionalità e dal passaporto.

Quella di Puliamo il Mondo 2018 è stata una vera e propria maratona ambientalista, che ha visto impegnati anche quest’anno, al fianco di Legambiente, migliaia di volontari di tutte le età, etnie e religioni, tantissime scuole, amministrazioni locali e aziende, ma anche migranti di svariate nazionalità, e oltre duecento associazioni, cattoliche e laiche, che hanno voluto irrobustire lo speciale comitato promotore di Puliamo il Mondo dai pregiudizi, edizione 2018.

Vedere come ogni anno questa campagna, evergreen ci verrebbe da dire, s’impone all’attenzione dei media e dei cittadini, è commovente e motivante al tempo stesso - dichiara Fausto Ferruzza, Presidente di Legambiente Toscana – Vedere all’opera con noi tanti rifugiati, tante belle persone di ogni etnia del pianeta, ci responsabilizza e ci indica la strada. Che è innanzitutto quella della curiosità e della conoscenza. Da parte nostra, l’impegno è a rafforzare le relazioni di prossimità, il senso di appartenenza ai nostri territori, perché è solo irrobustendo questi legami che si può promuovere un’identità profonda, non scontata della propria comunità”.

 

Puliamo il Mondo è l’edizione italiana di Clean up the world, che Legambiente dal 1993 coordina e organizza in Italia, avvalendosi anche della collaborazione della Rai. In Toscana la campagna è svolta in collaborazione della Regione Toscana e del CESVOT.

L’Ufficio stampa Legambiente Toscana

055.6810330

#PuliamoilMondo

www.legambiente.it

www.puliamoilmondo.it

You must be logged in to post a comment.